Giulia Antonini e Futsal Pistoia di nuovo insieme, anche se in realtà non si erano mai lasciati.

Finalmente di nuovo insieme.
Antonini:
Questi ultimi due anni non sono stati affatto semplici per me, prima la rottura del legamento, l’operazione, la riabilitazione, i sacrifici per poter ritornare a giocare il prima possibile.

Ed eri rientrata alla grande in campo, conquistando subito la Coppa Toscana. Poi cosa è successo?
A:
La Coppa Toscana un’emozione incredibile, poi è arrivata questa maledetta pandemia che ha fermato tutto e tutti. Lo scorso anno sono ripartita con la preparazione ma purtroppo ci siamo dovute nuovamente fermare e ho maturato la convinzione di dover far una pausa per ritornare quando le situazioni fossero state più certe, ho voluto aspettare di essere vaccinata in modo da tutelare me e chi mi sta vicino. Ma la voglia di tornare in campo è sempre stata tanta.

Nel frattempo, le tue compagne sono ripartite e hanno ottenuto la promozione in A2.
A:
Hanno fatto un’impresa pazzesca, anche grazie a qualche nuovo innesto, ma sulla qualità delle mie compagne non ho mai avuto dubbi. Siamo un gruppo non solo di compagne ma anche di amiche. La loro impresa mi ha fatto tornare la voglia di giocare e di dimostrare che posso dire la mia anche in un campionato più difficile e stimolante come quello della A2. Mi sono detta che non potevo mollare proprio adesso sul più bello quindi ho deciso di tornare. Poi da Pistoiese quando mi ricapiterà di giocare nel palazzetto della mia città? Spero che i nostri tifosi ci accompagnino per questa nuova bellissima esperienza. Permettimi di ringraziare anche gli sponsor che ci aiutano a portare avanti questo nostro sogno.

Ufficio Stampa Futsal Pistoia