Oggi conosciamo meglio Federica Fofi, che continua la sua storia con le gabbianelle (FB5).

FOFI – “Ho iniziato a giocare a 14 anni, e da lì il calcio a 5 ha sempre fatto parte della mia vita. Dopo un anno di stop forzato dovuto al Covid-19, finalmente torno a indossare i panni che meglio so vestire e le scarpe che ogni volta mi fanno correre verso una nuova avventura. Quest’anno scopro un gruppo nuovo che mi accompagnerà in questo viaggio, un gruppo giovane e spensierato che sa vedere il calcio a 5 come solo a questa età si vive rendendolo una bella e sana competizione. Spero di poter trasmettere a loro quella piccola esperienza che posso dire di aver acquisito nei miei anni calcistici, e spero ci sia tanto divertimento che serve sempre e che sicuramente porterà automaticamente dei risultati. Non ho dei riti scaramantici prima di ogni gara, ma l’unica cosa che mi viene automatico di fare è chiudere la fila e veder sfilare la mia squadra. Francesco Bracci, dopo tanto tempo, mi ha fatto ritrovare la voglia e il desiderio di restare. E spero di concludere con lui la mia carriera calcistica”.


Ufficio Stampa FB5