Il primo acquisto del Bagnolo femminile è “fatto in casa”, perché, dopo un anno di stop a causa di un infortunio al ginocchio, Federica Ferrari sarà una delle protagoniste della squadra portiere del Bagnolo.

IL CURRICULUM –
Classe 1985, Federica, dopo un anno da allenatrice in seconda, nel quale è riuscita ad apportare tanta qualità allo staff di mister D’Alsazia, ritorna ad allacciarsi gli scarpini per difendere la porta della formazione femminile. La sua carriera parla per lei, essendo stata protagonista nel calcio prima e nel futsal poi dove ha vestito tra le altre le maglie di Audace, in Serie A2 e Vip Tombolo in Serie A. Tecnica, mentalità e grande esperienza saranno le sue armi per difendere la fortezza bagnolese e siamo certi che questo acquisto avrà una valenza importante soprattutto dentro, ma anche fuori dal parquet di gioco. La società e in particolate il mister Orlando D’Alsazia la ringraziamo per il lavoro svolto nella scorsa stagione come vice allenatrice, ma credono fortemente che il suo posto debba essere ancora in campo con gli occhi della tigre.

FERRARA – Ecco le sue dichiarazioni subito dopo aver firmato per il Bagnolo: “Ho deciso di rimettermi in gioco dopo il brutto infortunio perché sentivo che questa squadra meritasse da me un ultimo sforzo, sentivo di non averle dato ancora tutto. L’esperienza dietro le quinte è stata bellissima, intensa e la rifarei sicuramente. Ho avuto il piacere di stare a contatto con persone fantastiche, che mi ha lasciato tanto, in primis le ragazze, che a loro modo mi hanno insegnato tantissimo, fino ad arrivare allo staff, in particolare a mister D’Alsazia che mi ha presa sotto le sue ali in modo stupendo aiutandomi a imparare e allo stesso tempo dare la mia esperienza dalla panchina. Ora però, dobbiamo prepararci al meglio per questa categoria che conosco molto bene e che sarà tanto impegnativa, ma il gruppo so per certo che lotterà e si impegnerà al massimo. Ho voglia di iniziare, sono carica, mi manca quel parquet, daje tutta e forza tigri”.

Ufficio Stampa Bagnolo