La San Marino Academy prosegue nella sua campagna di rafforzamento della rosa che scatterà ai blocchi di partenza del campionato di futsal di Serie A2. Un volto nuovo per l’attacco, quello di Irene Dominici, che è pronta a una nuova vita sul parquet dopo anni di esperienza nel mondo del calcio: “Ho sempre giocato a calcio a undici, questa sarà la prima stagione a futsal. Mi ha sempre tentato l’idea, specialmente l’anno passato, e in questa stagione mi sono decisa, anche per provare e valutare se – come spesso mi è accaduto più volte in tornei estivi – possa divertirmi come se non più rispetto al calcio a undici. Al di là di tornei con compagne di squadra e amiche che giocano propriamente a futsal, prima d’ora non ho mai approcciato al 100% questa disciplina, in tutte le sue sfaccettature tattiche e tecniche. È un grande stimolo per me”.

Nel recente passato da calciatrice, le esperienze a Riccione e SPAL. E se in carriera ha giocato principalmente da difensore, la sua nuova carriera nel futsal porta con sé anche una metamorfosi tattica, tutt’altro che rara nel passaggio dal calcio e futsal: “Mi vedo come pivot, assolutamente. Mi immagino maggiormente come giocatrice di raccordo e che sfrutta le proprie caratteristiche fisiche: cercherò di far rendere al meglio i miei 180 centimetri e liberarmi al tiro, che probabilmente è la mia dote migliore. Il primo contatto con la San Marino Academy? Mi ha messo la pulce nell’orecchio Valentina Giardina. Da mesi mi ripete che il futsal è lo sport adatto a me e quest’anno, dopo un torneo giocato insieme, anche io mi sono convinta. Mi ha messo in contatto con i dirigenti del club ed eccomi qua”.

Quale obiettivo di breve e medio termine, per Dominici? “Da quest’anno mi aspetto di migliorare e crescere, portando il mio contributo alla squadra compatibilmente con le mie caratteristiche. Dal punto di vista caratteriale sono una giocatrice piuttosto intensa e aggressiva. Voglio aggiungere determinazione a un gruppo già solido e forte: la competizione è alla base dello sport. Io odio tremendamente perdere e cercherò di condividere questa fame di vittorie con le mie compagne”. Non sarà un inserimento in un ambiente del tutto nuovo, per Dominici, che oltre a Giardina, conosce altre ragazze dell’Academy: “Da qualche tempo conosco Giorgi e Mordenti. Col mister ci siamo sentiti invece qualche settimana fa e mi ha fatto un’ottima impressione. Non mi ha messo addosso alcuna pressione, sottolineandomi come futsal e calcio siano sport piuttosto diversi tra loro e che dovrò prendermi i miei tempi, ma che riuscirò ad adattarmi bene alla nuova disciplina. Da parte mia c’è grande voglia di imparare e mettermi a disposizione: abbiamo parlato a lungo del ruolo del pivot”.

Ufficio Stampa San Marino Academy