Reduce da una stagione esaltante che l’ha vista, neopromossa, sfiorare i playoff, la Fulgor Octajano lavora con energia in vista del prossimo campionato. Ancora nel girone D, girone che presenta però alcune novità rispetto lo scorso anno.

Ne abbiamo parlato con il patron del club partenopeo Mario Fantini, che ci ha svelato tutti i movimenti e i desideri in vista della stagione che verrà.

Mario, partiamo dal girone: soddisfatti?

“Considerando com’eravamo messi l’anno scorso, siamo contentissimi. Abbiamo lottato per avere un girone senza le isolane e questa volta ci hanno accontentato. Mi dispiace se qualcuno si è lamentato, la scorsa stagione era toccato a noi e l’abbiamo affrontato con tranquillità. Purtroppo mettere d’accordo tutti è difficile”.

Venite da un’ottima stagione, come state lavorando per la prossima e quali sono gli obiettivi?

“Noi puntiamo a fare una campionato dignitoso, non abbiamo velleità di promozione. Ci vogliamo divertire. Quest’anno sarà una società tutta al femminile, dal presidente al segretario. Ci tenevo da tempo e ci sono riuscito. C’è un bel gruppo, abbiamo preso quattro-cinque ragazze della Salernitana, una giocatrice di Lecce, Pamela Ponzo, e confermato il nostro gruppo. Da qui alla fine potrebbe arrivare anche qualche altro colpo, vedremo”.

Ha un desiderio particolare?

“Vorremmo migliorarci. Le ultime partite le abbiamo giocate senza Rapuano e Razza, giocatrici che trascinano la squadra. Ma fa parte del gioco, non sono una persona abituata a lamentarsi. Comunque l’obiettivo è migliorarsi sempre, e magari quest’anno fare i playoff”.

Valentina Pochesci