È tutto pronto per l’inizio del campionato di A2 femminile, nel quale il Frosinone Futsal ha tanta voglia di dire la sua: “Sarà una delle stagioni più strane mai giocate – esordisce il capitano Mara Incelli -. Non vediamo l’ora di scendere in campo anche per capire che ruolo avremo all’interno di questo girone. Abbiamo intenzione di toglierci tante soddisfazioni, ma ancora è presto per darci degli obiettivi superiori a quelli fissati lo scorso anno”.

INCELLI – Avere la fascia al braccio, per Incelli, rappresenta motivo di orgoglio: “Più che essere capitano, mi piace definirmi la prima figlia di questo team: è la squadra dove sono nata e nella quale finirò la mia carriera calcistica. All’inizio guidare il gruppo non è stato facile perché ho avuto molte più responsabilità e ho dovuto sempre dare l’esempio: essendo ancora una ragazzina, non mi veniva naturale. Ora le cose sono cambiate e mi sento appropriata per questo ruolo, ci tengo veramente tanto”. Le ragazze si sono impegnate al massimo per farsi trovare pronte al primo appuntamento del campionato, la trasferta contro lo Spartak: “La preparazione atletica è stata ottima, mentre per la parte tattica ancora manca qualcosa, in particolare nella finalizzazione – conclude Incelli -. Lo Spartak è una neopromossa, ma la società si è mossa molto bene sul mercato e ha allestito un roster di tutto rispetto. Noi ci faremo trovare preparate, spero semplicemente che sarà una bella giornata di futsal”.

Federico Pucci