Servono 50′ di sofferenza e una doppietta di super Cicheri (portiere col vizio del gol, inevitabilmente MVP a Brandizzo), ma alla fine la festa è Infinity per le ragazze di Carluccio, che battono 4-2 le padrone di casa della L84 e centrano il “triplete”: Coppa regionale, promozione e – da oggi – anche la conquista della Coppa Italia di Serie C, ciliegina sulla torta di una stagione indimenticabile.

PRIMO TEMPO Quante finali vengono decise da una doppietta del secondo portiere, entrato in corsa soltanto nella ripresa? La gara di Brandizzo fa registrare qualcosa di straordinario, da ripercorrere minuto per minuto.
Mister De Felice ritrova Beidda, ma ha R. Chenna a mezzo servizio. Partenza ricca di occasioni (più di marca veneta), che l’Infinity porta dalla sua col guizzo di Ferreira al 7°. Ma c’è tanto da divertirsi, al di là dell’unico gol della prima frazione: Giacomazzi prova la giocata al volo che C. Chenna allontana dall’incrocio, prima di ripetersi sulla punizione dal limite di Turra, poi Veglio – dall’altra parte – prenda le mira col diagonale, sfiorando il pareggio.

RIPRESA Dopo un minuto e mezzo nella ripresa, cambio obbligato tra i pali: Dalla Pellegrina è costretta ad uscire per infortunio e lascia il posto a Cicheri. Che viene subito messa alla prova: traversa di Veglio al 2°, poi Barillà che manda a lato di poco una sorta di rigore in movimento. Anche Tomat fallisce il possibile bis nell’uno contro uno con C. Chenna, chi non fa sconti è invece Grimbergs che centra l’angolino e ripristina la parità cambiando l’inerzia del match. La L84 sbatte per un po’ contro i pali (ben tre quelli colpiti da Veglio, Grimbergs e Barillà col tacco), prima del tocco proprio di Barillà che firma il sorpasso da pochi passi. Mancano 2′, il tempo che basta a Cicheri per tirare fuori dal cilindro la magia che prolunga la finale ai supplementari: 2-2 con un gol da cineteca, direttamente dalla propria area.

ANCHE ALL’OVER TIME è Cicheri la protagonista assoluta con un gol-fotocopia rispetto al precedente, quello che vale il definitivo sorpasso, e altre due chiusure clamorose che spianano la strada al poker di Giacomazzi. La L84 lotta fino alla sirena (soprattutto con i legni), ma il risultato non cambia: 4-2 per l’Infinity, è lei la regina di Coppa.

INFINITY FUTSAL ACADEMY-L84 4-2 (1-0 p.t., 2-2) clicca QUI per lo STREAMING
INFINITY FUTSAL ACADEMY: Dalla Pellegrina, Turra, Giacomazzi, Tomat, Turetta,
Carpanese, Bertoldo, Michielon, Barichello, Ferreira, Murer, Cicheri. All. Carluccio
L84: C. Chenna, Beidda, Diaferia, Barillà, Veglio,
Macellano, Grimbergs, Chiapino, R. Chenna, Zaccaria. All. De Felice
MARCATRICI: p.t. 7’35” Ferreira (I), s.t. 11’48” Grimbergs (L), 17’22” Barillà (L), 18’39” Cicheri (I), p.t.s. 2’25” Cicheri, 4’56” Giacomazzi (I)
AMMONITE: Ferreira (I), Tomat (I)
ARBITRI:
Alberto Onesti (Pescara), Gregorio Sommese (Lecco), Amir Krupic (Brescia)
NOTE: al 15’25” del p.t. Cicheri (I) para un tiro libero a Veglio

FINAL FOUR COPPA ITALIA VINCENTI COPPA REGIONALE FEMMINILE
PALAZZETTO DELLO SPORT – BRANDIZZO

SEMIFINALI – 30/04
A) INFINITY FUTSAL ACADEMY-FUTSAL RAGUSA 5-2
B) ES CHIETI-L84 3-4

FINALE – 01/05
INFINITY FUTSAL ACADEMY-L84 4-2

CLASSIFICA MARCATRICI
3 RETI: Grimbergs (L84)
2 RETI: Michielon (Infinity), Cicheri (I)
1 RETE: Ferreira (Infinity), Barichello (Infinity), Tomat (Infinity), Matranga (Futsal Ragusa), Militello (Futsal Ragusa), Diaferia (L84), Santini (Es Chieti) Veglio (L84), Malatesta (Es Chieti), Nobilio (Es Chieti), Ferreira (Infinity), Barillà (L), Giacomazzi (I)

ALBO D’ORO
2011/12 Az Gold Women, 2012/13 FB5 Team Rome, 2013/14 Salernitana, 2014/15 Virtus Ciampino, 2015/16 Città di Pescara, 2016/2017 Alex Zulli Gold Futsal, 2017/2018 Futsal Nuceria, 2018/2019 Francavilla, 2019/2020 n.a., 2020/2021 n.a., 2021/22 Infinity Futsal Academy

Ufficio Stampa Divisione