Una semifinale decisa tutta ai rigori: anche il quarto di finale tra Italcave Real Statte e Lazio vede la sua risoluzione ai penalty, dopo una partita equilibrata e giocata a viso aperto da entrambe le formazioni. La spunta la giovane e grintosa Lazio, contro uno Statte che ha saputo farsi valere nonostante, purtroppo per il club tarantino, queste Final Eight siano capitate nel momento peggiore della stagione: tanti, troppi gli infortuni che hanno condizionato le ultime gare della compagine di mister Marzella. Cui va un grande plauso: la semifinale, alla fine, è sfuggita soltanto all’ultimo istante.

Gara come dicevamo piuttosto in equilibrio, intensa, in cui spiccano le parate delle ottime Tirelli e Margarito, sempre gigante tra i pali nonostante il recentissimo infortunio: ha stretto i denti per queste Final Eight, l’attaccamento nei confronti della maglia rossoblù in lei forte più di qualunque cosa. “Non me la sentivo di lasciare le mie compagne così”, aveva scritto su Facebook giusto qualche ora prima del fischio d’inizio. Xhaxho ristabilisce la parità (sua anche la zampata decisiva dal dischetto) poi brivido nel finale di primo tempo, quando la giovanissima Scarcella, subentrata a Tirelli per l’occasione, para il tiro libero di Belam: grande soddisfazione per il portiere classe 2001, diciotto anni da compiere. Si ripete nella ripresa, parandone un altro di Ion. La bella gioventù di Daniele Chilelli. Che punta moltissimo, e fa bene, sulle giovani, supportate dall’esperienza delle più grandi e da un tatticismo che è il marchio di fabbrica del tecnico romano. Il risultato è una partita sentitissima, vibrante, accesa sia in campo che sugli spalti.

Sono i portieri quindi a farla da padroni: se Margarito è un colosso del futsal, per cui ormai sarebbe sprecato qualsiasi aggettivo, sul fronte biancoceleste Tirelli e Scarcella sono due promesse pronte a sbocciare. Proprio come la Lazio, che quest’anno sta continuando insieme alle sue giocatrici un percorso di crescita che la vede spesso protagonista di grandi momenti. Il suo avversario in semifinale sarà la Salinis: un altro esame importante per capitan Barca e compagne, per provare a volare là dove osano le aquile.

PROTAGONISTE DEL MATCH: CARLOTTA SCARCELLA – VALENTINA MARGARITO – ARIANNA TIRELLI

TABELLINO
ITALCAVE REAL STATTE-LAZIO 1-3 d.t.r. (1-1 p.t., 1-1 s.t.)
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Belam, Pereira, Violi, Mansueto, Russo, Ion, Marangione, Girardi, Gallo. All. Marzella

LAZIO: Tirelli, Barca, Sabatino, Agnello, Pinheiro, Ceccobelli, Beita, Taninha, Xhaxho, Grieco, Vanelli, Scarcella. All. Chilelli

MARCATRICI: 2’57” p.t. Mansueto (S), 15’38” Xhaxho (L)

SEQUENZA RIGORI: Ceccobelli (L) parato, Mansueto (S) parato, Taninha (L) gol, Ion (S) fuori, Xhaxho (L) gol

AMMONITE: Pereira (S), Beita (L), Xhaxho (L), Pinheiro (L)

NOTE: al 19’31” del p.t. Scarcella (L) para un tiro libero a Belam (S), al 18’52” del s.t. Scarcella (L) para un tiro libero a Ion (S)

ARBITRI: Antonella Manca (Sassari), Sara Lucia (Aosta) CRONO: Marco Criscione (Bergamo)

Valentina Pochesci

Foto: Simona Scarano