“E’ finita così, senza un vero perché”. Recitava così una vecchia canzone del 1965, non c’è infatti oggi una motivazione scatenante che ha portato alla separazione tra Filippo Capatti e la Virtus, non un contrasto, non una serie di risultati negativi, ma una distanza di idee che il tempo non avrebbe potuto colmare.

Inutile quindi aspettare o indugiare ancora, già da oggi nell’impegnativo incontro tra Virtus Ciampino e Brc Balduina di Coppa Italia che deciderà il passaggio al prossimo turno, la guida tecnica è affidata a Marco Fenni e Gina Capogna. Una soluzione interna che per Paola Marcone è sinonimo di affidabilità e soprattutto conoscenza del gruppo.

La società Virtus Ciampino ringrazia Filippo per il lavoro svolto e gli augura il meglio per suo futuro.

(fonte ufficio stampa ciampino)