Chi ben comincia è a metà dell’opera. Sembra essere questo il motivo che risuona dalle parti di Falconara. L’inizio con il Grisignano motiva le citizens e Benedetta De Angelis; la giocatrice, tornata “a casa” dopo una stagione all’Olimpus, non nasconde, anzi, sottolinea l’importanza di partire bene in campionato…

Sei tornata a Falconara, cosa ti ha convinta a indossare nuovamente questa maglia?

“Sono tornata a Falconara perché, dopo un anno fatto di luci ma soprattutto di ombre, avevo bisogno di un ambiente sereno, dove poter lavorare con serietà e tranquillità e respirare aria di fiducia reciproca. So che sarà un anno molto impegnativo ma sono felice di aver riabbracciato questa maglia che due anni fa mi aveva lasciato così tanto nel cuore. Ciò che apprezzo maggiormente di questa società è il fatto che le persone vengano prima di ogni altra cosa e questo non è scontato”

Per te domenica inizia una nuova avventura, con una squadra che per certi versi conosci. Quali sono le aspettative del Falconara? Prima gara della stagione in trasferta a Grisignano. Un avversario che si è rafforzato molto in estate. Come affronterete questa partita? 

“Domenica il campionato comincia con una partita molto importante, contro una squadra che in casa riesce a fare delle buone prestazioni, puntando soprattutto sulla superficie di gioco molto ridotta. Stiamo lavorando per riuscire a disinnescare i loro punti di forza e per annullare il loro vantaggio casalingo. È innegabile che sarà fondamentale partire nel migliore dei modi con una vittoria che serve al morale e alla classifica”.