Domenica 8 maggio, nel giorno dedicato a tutte le mamme del mondo, il Falconara ospiterà il Bisceglie, nell’incontro valevole per il ritorno dei quarti scudetto. Le Citizens, dal canto loro, partiranno con un rassicurante 6-1 ottenuto al PalaDolmen, ma per Rafaela Dal’Maz guai a considerare il passaggio del turno già in tasca: “Abbiamo fatto una grande partita all’andata – premette Pato -, che ci ha messo in una situazione favorevole rispetto alle avversarie, ma, a prescindere dai 5 gol di vantaggio, entreremo in campo come sempre col punteggio di 0-0”.

IL TABELLONE – Il roster marchigiano, secondo il pivot, non dovrà snaturare il proprio Dna di fronte al pubblico amico del PalaBadiali: “Dobbiamo fare il nostro gioco – spiega la classe ’99 – e del nostro meglio per assicurarci il posto in semifinale con la certezza di aver disputato un’ottima gara”. Per il Trattore di Guarapuava, tuttavia, guai a distogliere la concentrazione oltre il Bisceglie: “Nella fase playoff – prosegue la numero 99 -, pensiamo passo dopo passo e non abbiamo ancora superato i quarti. Sarà una grande semifinale, se riusciremo nell’intento, e non c’è modo di scegliere tra TikiTaka e Bitonto, poiché sono due squadre molto forti, ben organizzate tatticamente e composte da grandi giocatrici”.

L’OBIETTIVO – Dal’Maz, al pari delle sue compagne, è determinata a regalare il tricolore a Falconara Marittima: “La pressione c’è – chiosa la verdeoro -, ma in noi stesse, perché abbiamo un gruppo che vuole vincere davvero, e c’è una Città che sarebbe molto felice di essere campione d’Italia. Sappiamo quanto abbiamo lavorato duramente per arrivare qui: questo ci rende fiduciose e aiuta molto a gestire bene il tutto”. Parola del Sindaco.

Alessandro Cappellacci
*foto: Débora Braga