Una Final Eight femminile indimenticabile. Dopo lo show nei quarti e nelle due semi, l’ultimo atto della PuroBioCup tiene col fiato sospeso gli appassionati e gli addetti ai lavori sino all’ultimo respiro del secondo tempo supplementare. La rete di Dal’Maz, arrivata a 7” di distanza dalla lotteria dei tiri di rigore, spezza i sogni del Real Statte, trascinato dai prodigiosi interventi di Margarito e capace di rimontare il doppio svantaggio. Il Falconara, così, mantiene cucita sul petto la coccarda tricolore e, dopo la Supercoppa, alza al cielo di Bisceglie il secondo trofeo stagionale.

 

PRIMO TEMPO – Inizio bomba per il Falconara: Dal’Maz, dopo soli 38” dall’inizio della finale, approfitta di un errore in disimpegno di Renatinha e sblocca il tabellone del PalaDolmen. Poi Marta, di fronte a Margarito, preferisce servire Pato, ma il suo suggerimento è impreciso e si spegne sul fondo. Il match si infiamma: Taty, prima, mura Belam a tu per tu con Dibiase, Margarito, dopo, mura la numero 7 avversaria. Valéria, a 5’33”, è costretta al fallo tattico su Janice Silva, in ripartenza, e finisce sul taccuino dei direttori di gara con un giallo. Lo Statte, a 7’25”, si divora la palla dell’1-1: Renatinha, nei pressi dell’area, serve Mansueto sul secondo palo, ma la 22 non impatta la sfera. Il CdF, invece, è maggiormente cinico, e raddoppia: Pereira trova Janice vicino al dischetto del rigore, con la portoghese che insacca a 8’06”. Il pipelet delle pugliesi, poco dopo, si esalta nell’opporsi alla conclusione di Taty dalla trequarti. Lo Statte è in difficoltà e Viola, a 12’03”, stende Luciani e procura il penalty. Margarito, tuttavia, ipnotizza Dal’Maz e tiene vivo il team rossoblù. Nel frattempo, Belam e Violi rimediano il giallo. La numero 1 delle marchigiane, a 16’20”, chiude lo specchio alla 12 avversaria. La quarta ionica a rimediare l’ammonizione è Renatinha, che atterra Silva ed esaurisce il bonus dei falli a circa 4’30” dall’intervallo. Il portiere del Real, 2’ più tardi, si rivela ancora decisiva nel togliere da sotto la traversa il tentativo piazzato di Taty. Renata, a 33” dal rientro negli spogliatoi, si illumina e recapita un pallone d’oro a Belam, che, in girata, supera Dibiase per il gol che vale il -1. Si chiude, dunque, la prima frazione, con lo Statte che si rifà sotto nel punteggio.

 

SECONDO TEMPO – Belam, a 1’50” dall’inizio della ripresa, sradica il pallone dai piedi di Marta a centrocampo e, dalla trequarti, conclude in porta, ma non riesce a imprimere la giusta forza e il pipelet Citizen blocca senza problemi. La 7 iberica, dall’altro lato, recapita la sfera nei pressi del secondo palo, con Luciani, però, che fallisce un’occasione solare. La chance più fulgida dei 5’ d’apertura del secondo tempo passa attraverso i piedi di Renatinha, la quale, sugli sviluppi di una rimessa laterale sulla trequarti di sinistra, colpisce in pieno il montante. Il 2-2, in ogni caso arriva a 6’08”: Amanda supera Taty, che ha la peggio nel duello, e scavalca Dibiase con un pregevole pallonetto. Il Falconara rialza i ritmi e Janice, da fuori area, impegna Margarito, che respinge a lato. Si scaldano gli animi tra Pascual e Janice, in seguito al fallo della 7 ionica: entrambe, così, rimediano il giallo. Belam, direttamente dal corner d Renata, mira l’incrocio, ma la palla finisce alta. Margarito, a 12’32”, smanaccia in angolo, il tiro da fuori di Marta. La spagnola ex Futsal Femminile Cagliari, a 14’45”, vola sulla di destra e cerca Silva sul secondo palo, la lusitana, però, non trova l’impatto vincente. Il CdF, a 15’30”, sciupa una doppia chance di platino per riportarsi avanti: Margarito, in rapida successione, compie un autentico doppio miracolo su Marta nell’uno contro uno e mantiene la finale in equilibrio. Il capitano delle ioniche, poco più tardi, si supera ancora nell’opporsi in spaccata sulla conclusione di Taty deviata da Valéria. Marta, all’interno dell’area, non capitalizza l’assist della compagna verdeoro numero 4. Il team di Marzella, dunque, resiste agli ultimi assalti della compagine di Neri e allunga la finale all’overtime.

 

TEMPI SUPPLEMENTARI – Dibiase, dopo 1’21” dei supplementari, allontana di pugno la punizione diretta di Belam dalla trequarti. Lo Statte ci crede: Valéria, dopo essersi vista respingere il primo tiro da Dibiase, scheggia la traversa n seconda battuta. Margarito, a 35” dalla fine del primo dei 5’ extra, chiude lo specchio a Luciani. Il capitano Citizen, contrasta da Violi, deve però abbandonare il rettangolo di gioco dolorante per un colpo alla caviglia. Il tabellone, quindi, rimane invariato al cambio lato. Il capitano rossoblù, finora, sta vivendo una Final Eight memorabile: Margarito, all’inizio del secondo overtime dice di no a Dal’Maz, Taty e Janice Silva. Dibiase, dopo aver ipnotizzato Renatinha a tu per tu, fa ripartire il Falconara e la conclusione di Dal’Maz, deviata da Belam, finisce alle spalle di Margarito a 7” dai tiri di rigore. Marzellla, allora, si gioca la carta della disperazione con Mansueto a indossare la casacca del portiere di movimento. Il palo esterno colpito da Renata, all’ultimo respiro, spegne definitivamente i sogni dell’equipe pugliese di mettere le mani sulla quinta Coppa Italia della sua storia. Il Falconara, perciò, bissa il trionfo di Rimini e si aggiudica la seconda coccarda tricolore di fila.

 

ITALCAVE REAL STATTE-CITTÀ DI FALCONARA 2-3 d.t.s. (1-2 p.t., 2-2 s.t., 2-2 p.t.s.)
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Belam, Violi, Mansueto, Renatinha, Russo, Amanda, Pascual, Valeria, Marangione, Pedroso, Linzalone. All. Marzella
CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Marta, Luciani, Dal’Maz, Pandolfi, Praticò, Sabbatini, Janice Silva, Pereira, Ferrara, Polloni. All. Neri
MARCATRICI: 0’38” p.t. Dal’Maz (F), 8’17” Janice Silva (F), 19’27” Belam (S), 6’08” s.t. Amanda (S), 4’53” s.t.s. Dal’Maz (F)
AMMONITE: Valeria (S), Belam (S), Violi (S), Renatinha (S), Janice Silva (F)
NOTE: al 12’03” del p.t. Margarito (S) para un rigore a Dal’Maz (F)
ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Martina Piccolo (Padova), Simone Zanfino (Agropoli) CRONO: Elena Lunardi (Padova)

 

FINAL EIGHT COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE – PUROBIO CUP
PALADOLMEN – BISCEGLIE

 

QUARTI DI FINALE – GIOVEDÌ 7 APRILE (dirette Futsal TV)
A) FUTSAL PESCARA FEMMINILE-ITALCAVE REAL STATTE 1-2
B) MARBEL BITONTO-TIKITAKA FRANCAVILLA 2-4
C) GRANZETTE-YOUGO LAZIO 4-8
D) CITTÀ DI FALCONARA-BISCEGLIE FEMMINILE 6-4 d.t.r.

 

SEMIFINALI – SABATO 9 APRILE (dirette Futsal TV)
E) ITALCAVE REAL STATTE-TIKITAKA FRANCAVILLA 13-12 d.t.r.
F) YOUGO LAZIO-CITTÀ DI FALCONARA 4-5

 

FINALE – DOMENICA 10 APRILE (diretta Sky Sport)
G) ITALCAVE REAL STATTE-CITTÀ DI FALCONARA 2-3 d.t.s.

 

CLASSIFICA MARCATRICI

5 GOL: Vanin (TikiTaka)

4 GOL: Renatinha (Real Statte)

3 GOL: Grieco (Lazio), Fifó e Dal’Maz (Falconara)

2 GOL: Neka e Marchese (Lazio)

1 GOL: Boutimah (Pescara), Pernazza e Taina (Bitonto), Barca (Lazio), Beita e Pinheiro (Lazio), Pereira, Mantovani, Troiano e Costa (Granzette), Elpidio e Giuliano (Bisceglie), Luciani, Marta e Janice Silva (Falconara), Violi, Belam e Amanda (Real Statte), Tampa e Bettioli (TikiTaka)

 

1 AUTOGOL: Pereira, Costa (Granzette, pro Lazio), Jimenez (Bisceglie, pro Falconara)

 

ALBO D’ORO

2000/2001 Lazio, 2001/2002 n.d., 2002/2003 Roma, 2003/2004 Due Ponti Roma, 2004/2005 Due Ponti Roma, 2005/2006 Virtus Roma, 2006/2007 Imolese, 2007/2008 Real Statte, 2008/2009 Real Statte, 2009/2010 Torrino, 2010/2011 Real Statte, 2011/2012 Kick Off, 2012/2013 Sinnai, 2013/2014 Lazio Femminile, 2014/2015 Real Statte, 2015/2016 Isolotto, 2016/2017 Olimpus, 2017/2018 Montesilvano, 2018/2019 Kick Off, 2019/2020 non assegnato, 2020/2021 Città di Falconara, 2021/22 Città di Falconara

 

 

Redazione