Basta alibi. Lo ribadiscono i vertici del Virtus Ragusa. Abbiamo contattato i massimi dirigenti del club e, oltre a comunicare il silenzio stampa del club, ecco cosa ci hanno detto…
“Dopo l’ultimo ciclo negativo di risultati e prestazioni, nel quale l’attenzione era rivolta a risultati e classifica, attraverso i quali si poteva delineare un percorso piuttosto che un altro, da oggi e per il corso del prossimo ciclo di febbraio, che vedrà la squadra affrontare quattro impegni sulla carta proibitivi, la Società ha scelto di rivolgere il proprio focus su aspetti più strutturali, quali l’atteggiamento e le reazioni di ogni singolo tesserato rispetto alla situazione in essere. Ciò sarà utile, alla fine del suddetto ciclo, per poter valutare i valori del gruppo, per completare un bilancio rispetto alle scelte fatte dalla Società da inizio stagione e per delineare le scelte future”.
“Pertanto – proseguono i vertici del club -, come sottolineato nell’ultima dichiarazione, ci si aspetta una profonda presa di coscienza, al netto di qualsiasi alibi, dell’operato svolto fino ad oggi da parte di ciascuno e una reazione personale all’altezza del ruolo di professionista, quale ciascuno ritiene di essere dentro e fuori dal rettangolo di gioco”.
“Al fine di favorire una condizione di serenità e concentrazione migliore possibile, la Società a seguito della presente dichiarazione e fino a nuove indicazioni, dichiara il silenzio stampa per tutti i propri tesserati”.
Insomma: il Virtus Ragusa attende risposte concrete.