E ora sotto con la storia tutta da vivere. Non avrebbe potuto avere altro epilogo, se non con una vittoria, la stagione regolare del Bitonto che batte il Sassari per 2-0, sale a quota quarantacinque punti, si prende la quarta piazza in classifica e si prepara ai playoff scudetto della prossima settimana contro il TikiTaka Francavilla. Qualcosa di inimmaginabile, se si pensa che quella neroverde è stata la matricola all’interno di questo torneo. Un torneo sofferto, duro, impegnativo, ma che ha saputo mettere in risalto la bellezza tecnica e umana prima di queste atlete e del proprio staff tecnico e poi la passione smisurata di tutto il proprio organigramma societario. E allora complimenti Bitonto e buoni playoff.

PRIMO TEMPO – Orfano delle indisponibili Luciléia e Taina Santos, mister Marcio Santos sceglie di partire col cinque composto da Tardelli, Othmani, Diana Santos, Cenedese e Pernazza. Il Bitonto parte bene e dopo neanche un giro di lancette sfiora la rete del vantaggio con Diana Santos, che tenta di superare il portiere di casa con un pallonetto morbido ed elegante, salvato però sulla linea da un difensore sardo. Al 6′ ci prova Pernazza a calciare in area di rigore, ma il suo tentativo è centrale e di facile lettura per il portiere di casa. Al 7′ Macchiarella serve Errico al centro dell’area che calcia forte, ma trova l’attenta risposta del portiere. All’8′ si fa vedere anche il Sassari con D’Azera che tutta sola sulla sinistra calcia di prima, non trovando lo specchio della porta per una questione di centimetri. Il pericolo corso scuote il Bitonto che al 9′ passa grazie a Cenedese che si coordina dal limite col sinistro e complice la deviazione di una giocatrice rosso blue, indovina la giusta traiettoria che supera il portiere e si spegne in rete per il vantaggio del Bitonto. Un vantaggio, che il Bitonto prova a incrementare al 12′ con Errico che se ne va di gran carriera al suo diretto marcatore ma sulla strada fra sé e la gloria, trova i piedi del portiere di casa a dirgli di no. Al 15′ ci prova sugli sviluppi di un calcio d’angolo Diana Santos, ma il suo destro a giro si spegne di poco alla sinistra del portiere. L’ultima emozione del primo tempo è di marca bitontina e porta la firma di Macchiarella, il cui tentativo dalla distanza si spegne sul fondo non di molto alla destra del portiere. All’intervallo è 0-1 Bitonto.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa mister Santos cambia e propone il cinque con Tempesta, Diana Santos, Pernazza, Othmani e Cenedese. La musica non cambia e al terzo Cenedese servita sul secondo palo da Othmani si coordina di testa ma non trova lo specchio della porta. Pochi secondi più tardi Pernazza si presenta a tu per tu col portiere, ma il suo tentativo viene neutralizzato dall’uscita centrale di quest’ultima. Al 4′, il Bitonto raddoppia e lo fa ancora con Cenedese che è più abile di tutti a raccogliere la respinta della traversa sul tentativo di Pernazza, per depositare in rete la palla del due a zero Bitonto e della propria doppietta personale. Un minuto più tardi le neroverdi hanno l’opportunità di calare il tris, ma Othmani dopo aver scartato il portiere scivola sul più bello e non riesce a concludere a rete. Al 7′ Diana Santos serve Macchiarella al centro dell’area di rigore, ma il tentativo della numero ventiquattro neroverde viene murato da un difensore sardo. Al 12′ torna a farsi vivo il Sassari con Ledda, cui tentativo è deviato ottimamente in angolo da Tempesta. Al 13′ il Bitonto sfiora ancora una volta il tris con Othmani, che si coordina alla perfezione ma trova il palo a negargli la gioia della rete. Il Sassari si gioca tutte le carte a propria disposizione col quinto uomo di movimento, ma non riesce a trovare il pertugio giusto per riaprire la gara e al 18′ Cenedese serve in area Macchiarella che apre troppo il piattone e calcia alto da ottima posizione. Nell’ultimo giro di orologio non accade più nulla e al fischio finale è 2-0 per il Bitonto che chiude il proprio campionato a quota 45 punti.

ATHENA SASSARI-MARBEL BITONTO 0-2 (0-1 p.t.)
ATHENA SASSARI: Olsson, Dasara, Will, Nasso, Rocio, Bitti, Ledda, Fadda, Marques, Russo. All. Desole
MARBEL BITONTO: Tardelli, D. Santos, Cenedese, Othmani, Pernazza, Cariello, Macchiarella, Errico, Tempesta. All. M. Santos
MARCATRICI: 9’38” p.t. Cenedese (B), 3’29” s.t. Cenedese (B)
ARBITRI: Antonella Manca (Sassari), Marco Navarra (Carbonia) CRONO: Matteo Littera (Cagliari)

Danilo Cappiello
Ufficio Stampa Bitonto C5 Femminile