Dal 4-1 subito, al 4-0 inflitto in casa in gara -2 nella gara che avrebbe potuto mettere fine alla stagione delle biancazzurre. Non contava la differenza reti, ma il Pescara è riuscita a vincerla a modo suo – con cuore e carattere – contro una Lazio che cede sotto i colpi Guidotti, Belli (bis) e Ortega. Domenica 29 maggio la bella per stabilire chi andrà in finale.

LA GARA – Partita che non concede un attimo di respiro sin dall’inizio, condotta per lo più dalle padrone di casa. Xhaxho prende la mira due volte, poi è Belli a deviare proprio sulla conclusione mancina della numero 19 da posizione defilatissima. Secondo tempo con un Pescara ancora aggressivo mentre la Lazio si difende con ordine, poi blackout e luci spente al PalaRigopiano. Alla ripartenza la più lucida è Guidotti, che raccoglie un lancio in area, aggira Mascia e deposita in rete il 2-0. Neka dentro come portiere di movimento, ma la squadra di casa trova le giuste contromisure e allunga prima con Belli e poi con Ortega, servita di nuovo da Belli. Tutto a gara -3. Con tutto il cuore e con tutte le forze.

FUTSAL PESCARA FEMMINILE-LAZIO 4-0 (1-0 p.t.)
FUTSAL PESCARA FEMMINILE:
Sestari, Coppari, Belli, Borges, Xhaxho, Soldevilla, Jessika, Ortega, Guidotti, Boutimah, Rozo, Esposito. All. Morgado
LAZIO: Mascia, Barca, Beita, Marchese, Grieco, Siclari, Neka, Pinheiro, D’Angelo, Testoni, Di Marco, Umbro. All. Chilelli
MARCATRICI: 14’33” p.t. Belli (P), 10’41” s.t. Guidotti (P), 14’31” Belli (P), 19’05’’ Ortega (P)
AMMONITE: Boutimah (P), Pinheiro (L), Beita (L), Di Marco (L), Coppari (P), Ortega (P)
NOTE: al 4’46” del s.t. allontanato il tecnico Chilelli (L)
ARBITRI: Antonio Marino (Agropoli), Vincenzo Sgueglia (Civitavecchia), Lorenzo Di Guilmi (Vasto) CRONO: Dario Di Nicola (Pescara)

Ufficio Stampa Futsal Pescara Femminile