Una grande impresa. Il Perugia espugna il campo della Virtus Romagna e vola al secondo turno dei playoff, dove affronterà il Firenze.

PRIMO TEMPO – Avvio shock per le biancorosse: alle padrone di casa, infatti, bastano appena cinque secondi per portarsi in vantaggio. Calcio d’inizio, lancio lungo e gol di Berti: 1-0 Virtus. Il Perugia, però, non si butta giù, cerca di costruire ed esce fuori alla distanza. Uli, dopo aver recuperato un pallone dato per perso, beffa la difesa romagnola, siglando l’1-1. Le ragazze di Vitali non mollano un centimetro e trovano il raddoppio con una grande giocata di Pezzolla, che sale sulla fascia e con un tiro forte batte il portiere avversario. La partita torna in equilibrio prima dell’intervallo: di Mencaccini il 2-2 con il quale termina la prima frazione.

SECONDO TEMPO – La velocità di Uli risulta un fattore anche nella ripresa. La brasiliana si carica sulle spalle un Perugia brillante e propositivo, propiziando il nuovo vantaggio ospite, firmato Donati. Le biancorosse insistono e sfiorano il poker con Lombardelli, ma la Virtus resta in vita e negli ultimi minuti si gioca la carta del portiere di movimento. La formazione di Vitali stringe i denti dietro e, quando può, cerca di chiudere definitivamente il match. Un clamoroso palo nega a Pezzolla la rete del 4-2, ma al Perugia va bene così. PalaFlaminio espugnato, il sogno continua.

VIRTUS ROMAGNA-PERUGIA 2-3 (2-2 p.t.)
VIRTUS ROMAGNA: Faccani, Mencaccini, Berti, Falcioni, Giuva
, Maraldi, Insinna, Marzo, Guidi, Cabrera, Cremonesi, Sabetti. All. Imbriani Alessandra
PERUGIA: Ricottini, Mastrini, Donati, Pezzolla, Pedace, Toth, Catamerò, Lombardelli, Tosi, De Oliveira, Brilli. All. Vitali Luisa
MARCATRICI: 0’05” p.t. Berti (V), 6’50” De Oliveira (P), 11’48” Pezzolla (P), 16’58” Mencaccini (V), 7’08” s.t. Donati (P)
AMMONITE: Mastrini (P), Mencaccini (V), Cremonesi (V)
ARBITRI: Riccardo Davì (Bologna) Abbas Masoumi Lari (Potenza) CRONO: Andrea Casadei (Cesena)

Ufficio Stampa Perugia