Sembra scesa una maledizione sul PalaTarquini per la Virtus Ciampino, che, dopo aver trovato a Pescara la prima vittoria stagionale, deve nuovamente rimandare l’appuntamento con la prima gioia casalinga. Ancora alle prese con l’endemica emergenza infortuni, le aeroportuali, in vantaggio di due reti all’intervallo grazie alla doppietta di capitan Centola, vengono riacciuffate dal TB Marmi Chiaravalle nella ripresa, per un 2-2 non esente da rimpianti.

PRIMO TEMPO – La prima ghiotta occasione del match ce l’ha Panattoni, che dal limite dell’area si vede negare l’1-0 da una prodigiosa Moczik – che ritrova la Virtus dopo soli 7 giorni, in virtù del trasferimento dal Florida -. Centola, sugli sviluppi del conseguente calcio d’angolo, recapita in fondo al sacco, a 3’41”, l’assist al bacio di Lucentini. Passano circa 3 minuti ed è ancora la numero 22 delle virtussine, su lancio millimetrico di Verrelli, a freddare l’estremo difensore ungherese da due passi per il raddoppio giallorosso. La 12 delle ospiti, a 5’30” dal break, si supera sulla botta della 4 avversaria. Il Chiaravalle si scuote e prima Lucchesi – con Centola che le nega in allungo un gol già fatto -, poi Baldassarri – con un doppio intervento maiuscolo effettuato in cooperazione da Asaro e De Angelis -, sfiorano la marcatura del -1. Il Ciampino, dunque, torna negli spogliatoi sul +2.

SECONDO TEMPO – La sosta di 10’ rinvigorisce le marchigiane, che tornano sul parquet del PalaTarquini con ben altro piglio. Nicoletti Pini, a 46” dall’inizio della ripresa, si procura una chance d’oro, ma il suo tiro si spegne sul fondo. Il team di Molinelli ci crede e a 4’28” trova il 2-1: Donati viene premiata da una conclusione dalla trequarti, che centra il palo esterno alla sinistra del portiere virtussino e si insacca. Baldassari, circa due minuti e mezzo più tardi, emula la compagna numero 3 e, con una staffilata dalla distanza, mette la sfera sotto al “sette” alla destra di Asaro: 2-2. La Virtus, allora, prova a rifarsi sotto, ma non trova il pertugio giusto. Neanche la carta Verrelli, giocata da Celsi nel power play, sortisce gli effetti sperati. Il verdetto emesso alla sirena recita perciò il quarto pareggio stagionale per le padrone di casa, che domenica 12 dicembre saranno impegnate in Puglia contro la Nox Molfetta.

Ufficio Stampa Virtus Ciampino