Pirotecnico finale al Palasparti tra Vigor Lamezia e Taranto, dopo che le padrone di casa avevano dominato con un doppio vantaggio conquistato a inizio del primo e secondo tempo. Alla fine, la divisione della posta in palio scontenta le biancoverdi, che avevano la partita in mano per larga parte della contesa e le ospiti, che erano riuscite a ribaltare il punteggio e, a loro volta, assaporavano la vittoria a poco più di un minuto alla fine.

PRIMO TEMPO – Mister Monti opta per Jammoul tra i pali, Linza, Praticò, De Sarro e Irardi di movimento. Dall’altra parte, mister Liotino mette in campo Cordaro in porta, Sommese, Giliberto, Losurdo e Convertino di movimento. Inizio di partita al fulmicotone per la Vigor, che al primo pallone giocato si trova già in vantaggio con una conclusione di Ierardi che sorprende Cordaro. Sono passati appena nove secondi, la partita si mette in discesa per la squadra di Monti che addirittura due minuti e quarantuno secondi dopo raddoppia, con un gran diagonale di Praticò dopo essersi liberata dalla marcatura avversaria. La partita è piacevole, con occasioni che fioccano: il Taranto reagisce al doppio svantaggio e, dopo meno di un minuto, accorcia le distanze. Azione insistita di Losurdo a centrocampo, si libera delle avversarie e apre a destra per Sommese, che gli restituisce palla sul palo opposto e fulmina Jammoul in uscita. Con il minimo vantaggio si va avanti fino al termine del primo tempo, non senza emozioni reciproche.

LA RIPRESA – Nel secondo tempo il leit motiv della gara non cambia, con la Vigor che a metà tempo porta addirittura a tre le marcature con Linza. Sulla battuta di un fallo laterale, il capitano biancoverde riceve all’altezza del tiro libero e di prima intenzione indovina l’angolino giusto. La partita sembra in ghiaccio per la squadra di Monti, che, però, lascia troppo spazio alle avversarie: ne approfitta Calendi, che in mezzo a tre fa filtrare un pallone che supera Jammoul e Giliberto deve spingere solo in rete. Quattro minuti dopo, ancora Calendi protagonista con un tiro non irresistibile che passa tra le gambe di un’avversaria e trae in inganno Jammoul per la rete del pareggio. Nel frattempo la Vigor si era vista annullata una rete di De Sarro, che su rilancio del portiere sfiorava quel tanto che bastava per mettere out Cordaro. A un minuto e cinque dalla fine la doccia fredda per le biancoverdi: Giliberto porta avanti il Taranto, centrando l’angolino basso alla destra dell’estremo lametino. C’è il time-out e Monti pensa al quinto di movimento, ma una disattenzione non dà spazio e tempo per tentare. Poco male. Si riprende e, in nove secondi, ancora De Sarro evita la beffa: Conclusione di Ieradi da posizione defilata, Cordaro in uscita tocca e devia, arriva sul secondo palo in scivolata De Sarro che anticipa tutti per il tap-in decisivo che riporta in parità le due squadre. Sospiro di sollievo e beffa evitata per un pari e patta che dà fiato alle avversarie.

Ufficio Stampa Vigor Lamezia Women