Buona la prima, buona anche la seconda: ora l’Italcave Real Statte vuole completare l’opera e regalarsi il tris e il primo filotto da inizio campionato. In più c’è da difendere la vetta della classifica, occupata in compagnia di Montesilvano, Florentia e Salinis.

Mentre la testa è già alla Virtus Ragusa, con Eliane Dalla Villa torniamo al suo ritorno in rossoblu e le prime impressioni di questa nuova avventura. “Il  mio ritorno ha diverse motivazioni sia a livello professionale, che mi permette di migliorare nel mio ambito, ma anche a livello personale perché sono ritornata “a casa”. Questi particolari rendono a mio avviso il Real Statte una squadra speciale. Per questa nuova annata mi aspetto di proseguire positivamente come abbiamo dimostrato in questa parte iniziale e l’obiettivo è quello di poter alzare le braccia con un trofeo”.

 

Dopo Bisceglie e Villa Imperiale le tarantine dovranno dunque vedersela con un osso duro come la Virtus Ragusa, rinforzatasi tanto in sede di futsalmercato. “Iniziare con due vittorie direi che è più che soddisfacente – prosegue Dalla Villa -, questo può risultare un buon input a livello mentale in modo da caricarci e proseguire il campionato, non perdendo di vista la consapevolezza di dover ancora amalgamare il lavoro fatto finora. Virtus? Il mio motto è: “Non sottovalutare mai l’avversario”. Il Ragusa è una nuova squadra promossa quest’anno in Serie A e sicuramente determinata e pronta per dimostrare il suo valore, di conseguenza non possiamo essere superficiali e dobbiamo mantenere alta la guardia dimostrando a  loro che non perdiamo mai di vista la nostra umiltà”.