Il Cus Cosenza pareggia 2-2 contro il Vittoria e vede così le speranze di salvezza svanire. Una partita combattuta che nega la gioia dei tre punti alle ragazze di mister Postorino solo nei minuti finali. Oggi a ladyfutsal Marina Macrì ha commentato così la partita: “Nonostante i netti miglioramenti di queste ultime partite, diciamo che la salvezza rimane condizionata dai risultati delle altre squadre. Per quanto riguarda domenica, forse per l’ennesima volta l’inesperienza di categoria ci ha penalizzato. Abbiamo pareggiato una partita all’ultimo minuto di gioco.

Quale è il tuo ricordo migliore che hai vissuto al Cus Cosenza da quando giochi con mister Postorino?

“Sono cresciuta molto da quando sono qui, sia tecnicamente che caratterialmente. Devo ringraziare molto Giovanna Postorino che ha sempre creduto in me. Il ricordo migliore, indubbiamente rimane la promozione in Serie A e la Coppa Italia regionale conquistata l’anno scorso. La squadra ci provava da anni e riuscirci insieme, mi ha reso ancora più parte del gruppo”.

Il rapporto con tua sorella, come si sta comportando all’interno del gruppo?

“Io ho iniziato a giocare al Cus un anno prima di Alessia, quindi ha avuto modo di avvicinarsi al gruppo, di conoscerlo, di apprezzarlo e scegliere di farne parte. Naturalmente abbiamo già avuto modo di giocare nella stessa squadra, quindi non è stato niente di nuovo per noi. Lei rappresenta un valore aggiunto per la squadra. Oltre ad essere mia sorella è anche un’ottima compagna di squadra. Sono molto felice di averla qui con me. Spero che sia così anche per Marika, la più piccola della famiglia. Il mister la sta corteggiando già da parecchio tempo e lei si sta distinguendo nel campionato FIGC categoria Giovanissimi.

Matteo Betello