Una bellissima vittoria ieri per il Cus Cosenza: le ragazze di mister Postorino si sono imposte 5-1 nel big match contro il Cataforio, agganciando proprio le dirette avversarie al secondo posto in classifica. Fotografiamo questo ottimo momento con Barbara Parisi, bandiera e orgogliosa dirigente del Cus.

Allora Barbara, facciamo insieme il punto della situazione: ieri grande vittoria, il campionato prosegue nel migliore dei modi…

“Esordisco dicendo che è sempre un piacere fare quattro chiacchere con voi. Il campionato sta andando bene, ed io sono abbastanza soddisfatta delle ragazze. Siamo al momento seconde, abbiamo perso con la Segato solo all’ultimo secondo e immeritatamente, dimostrando un bel gioco e tanto carattere. Ieri invece abbiamo stravinto con il Cataforio: per questo voglio fare un plauso al mister, che ha preparato la partita alla perfezione, e alle ragazze che sono state semplicemente magnifiche. Questo per me è motivo di orgoglio e mi sento di poter dire che quest’anno ci divertiremo”.

Come stai vedendo la squadra e quali aspetti ti piacciono di più?

“Credo che la squadra sia più matura e più convinta delle proprie possibilità, anche grazie all’innesto di Fragola. L’aspetto che più mi piace del nostro gruppo è proprio il gruppo stesso. Umile, e sempre pronto a recepire gli insegnamenti di Giovanna Postorino”.

Un grande amore per te, il Cus Cosenza. Cosa rappresenta questo legame?

“Non so come posso spiegare il mio legame al Cus: ‘stiamo assieme’ dal 2006 e quindi, nonostante la mia residenza sia lontana 150 km, per me fare Palmi-Cosenza è sempre piacevole ed è un qualcosa di cui non potrei fare a meno. Ed è bello veder passare tante ragazze, tante universitarie, vederle crescere e formarsi”.

Il tuo obiettivo, Barbara?

“Il mio obbiettivo non è personale, ma di squadra: vogliamo dire la nostra. Vogliamo che il nome del Cus sia sempre presente nel futsal che conta”.

Valentina Pochesci