Il Cus Cosenza non perde di vista l’obiettivo salvezza. Le gialloverdi si apprestano a giocare il prossimo match contro la Fulgor Octajano, una gara importante per cercare di portare a casa punti pesanti. Per presentare il match, noi di Lady Futsal abbiamo ascoltato Micaela Cataldo.

Ciao Micaela, prossima gara contro la Fulgor Octajano. Che partita dovrà fare il Cus Cosenza?

“Ciao Lady Futsal e grazie per l’intervista. Il prossimo match lo affronteremo come abbiamo fatto per le altre partite di ritorno, indipendente dai risultati ottenuti. Abbiamo dimostrato di avere più grinta e consapevolezza dei nostri mezzi. Anche in determinate situazioni ribaltando il risultato a nostro favore. Dobbiamo avere più continuità e ci stiamo lavorando”.

Il tuo pensiero riguardo la corsa salvezza?

“Il pensiero della salvezza c’è sempre. È il nostro punto fisso. Stiamo lavorando davvero tanto anche se i risultati stanno dimostrando altro. Ma siamo fiduciose, il campionato è lungo”.

Quali sono i tuoi modelli di riferimento in questo sport?

“La prima persona che mi è venuta in mente e che ammiro tanto è il mio Mister Giovanna Postorino. Non perché sia di parte, ma sono quasi 5 anni che gioco al Cus e ho avuto modo di capire che persona sia, dei sacrifici fatti, che fa per questo sport e per l’amore che ci mette. Cerca di trasmettercelo sempre e noi ne facciamo tesoro. Posso estendere la mia ammirazione per tutte le giocatrici che fanno di tutto per la propria passione: viaggi e cambio città per esempio”.

Fabio Pochesci