La Corim Città di Taranto C5 del Presidente Marsico, comunica, dopo l’arrivo di Maria Caramia, di aver messo sotto contratto Debora Stante. Un’altra tarantina, così, approda alla corte di coach Liotino. Da parte del diesse Solito un mercato di altissimo livello.

Nata a Taranto nel maggio del 1986 con una grande passione, il calcio, Debora interpreta quello che è  correttamente chiamato il ruolo di ultimo centrale difensivo con al seguito tutte le sue  caratteristiche: forte difensore, abile nell’organizzare di gioco, senso della posizione, capace di andare a rete.

La sua ultima stagione è stata in serie A nel girone C tra le fila del Real Stigliano società lucana: “Sono contentissima per aver firmato con la Corim Città di Taranto – il primo commento dell’atleta dopo la firma –  finalmente indosserò i colori della mia città, la città che amo, la mia Taranto. Sono a casa dopo aver girato un pò in Puglia fino alla Basilicata disputando il campionato di serie A. I motivi che mi hanno spinto a prendere questa decisione sono diversi, tornare a vestire la maglia rossoblu, poi aver ritrovato alcune delle mie compagne il quale con loro ho condiviso in passato la mia passione. Poi conosco la società, il presidente Marsico, mister Liotino e se Taranto chiama come si fa a dire di no? Impossibile. Da diverse settimane la società organizza amichevoli (la prossima contro Matera Capitale, ndr) e non vedo l’ora di iniziare questa nuova stagione e magari vincendo nuovamente il girone come lo scorso anno ma cambiando il risultato durante lo spareggio promozione, senza dimenticare che prima c’è la coppa Italia da disputare. Insomma, sono pronta a difendere questa maglia.”

“Con la firma di Debora Stante – ha commentato il tecnico del Città di Taranto Liotino – cosa da me molto gradita perché tarantina proprio come Maria Caramia, abbiamo un ulteriore valore aggiunto ad un roster già forte di suo. Serviva un ruolo importante come quello di Stante, l’ho capito ancor di più lo scorso anno durante la finale promozione per la mancata esperienza, gestione mentale e del pallone proprio in quel ruolo. Stante  arriva dopo un’ottima annata da lei disputata, sia per statistiche che per prestazioni durante le gare ufficiali. Per lei il campionato di serie A è stato il giusto premio alla sua serietà che ogni allenatore vorrebbe. Sul piano tecnico nel suo ruolo è la migliore qui a Taranto senza nessuna ombra di dubbio, ha caratteristiche importanti e con lei finalmente potrò, dopo tre anni che alleno la Corim Città di Taranto, avere la gestione del pallone più congeniale per noi”.

Ma guai a parlare di mercato chiuso: “Il ds Solito è riuscito a portare Caramia e Stante, calcettiste importanti che non hanno bisogno di presentazioni e che finalmente grazie a noi ritornano a vestire la maglia della loro città. Sul mercato in entrata si sta lavorando ancora per completare il roster, invece in uscita Fatiguso è andata a giocare in A: non ci dovrebbe creare grosse difficoltà la sua mancanza, il girone di ritorno lo scorso anno lo disputammo senza lei arrivando primi in scioltezza, le auguro tutto il bene possibile. Credo che con lei sia un arrivederci e non un addio. Serenità e freschezza sono le cose che ho chiesto alla società a fine della scorsa annata con l’obiettivo primario di continuare a riempire di tifosi il PalaMazzola sin dal II Trofeo Città di Taranto c5!”.

Ufficio Stampa