Vittoria importante nella diciottesima giornata per l’Audace Verona, che doma 4-1 il CUS Cagliari e tiene a distanza il Padova. Oltre ai centri di Abagnale e De Brito, nel tabellino spicca la doppietta di Katia Coppola, in grado di rompere il muro dei 100 gol segnati con il club di Betteghella: “La partita contro le sarde è stata affrontata con la consapevolezza che dovevamo vincere”, la sua premessa.

DUELLO – Tutta l’Audace sa bene quanto sia delicato il duello con il Padova per la promozione diretta: “È una sfida aperta da inizio campionato – dichiara Coppola – e lo sarà fino alla fine. Giochiamo ogni partita come se fosse l’ultima, cercando di trasformare la pressione in grinta e voglia di vincere”. Katia è appena andata in tripla cifra nel computo delle marcature con la maglia che ama e per la quale ha lottato tanto. Un traguardo importantissimo, da mettere nell’album dei ricordi più belli: “L’emozione che ho provato è indescrivibile, rivedere le immagini delle compagne e della dirigenza che mi applaudono e mi abbracciano mi fa luccicare gli occhi. Per tutto questo devo ringraziare la mia squadra, lo staff e la società, che mi hanno messo nelle condizioni di poter arrivare a segnare così tanti gol”. Coppola chiosa sottolineando la necessità di raggiungere gli obiettivi di squadra: “Ci sono tanti piccoli sogni che vorrei realizzare per dimostrare a chi non aveva più creduto in me che si sbagliava, ma per prima cosa vogliamo vincere il campionato tutte insieme”.

Edoardo Morandini