Ci siamo: domenica riparte la Serie A2. Diverse le novità nei vari gironi, compreso il C, “casa” della Coppa d’Oro, che si prepara ad affrontare la nuova stagione forte di un gran bel mercato e tanto entusiasmo.

A pochi giorni dalla prima gara casalinga con il Frosinone, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il mister gialloblù Laura Sanzari, al secondo anno sulla panchina della Coppa d’Oro.

Allora mister, si torna in campo: che squadra è nata durante il periodo di preparazione?

“Considero Il periodo pre-agonistico una fase molto delicata della stagione, durante questo periodo si pianificano gli obiettivi, i carichi di allenamento, la tipologia di gioco e si forma il gruppo. La squadra ha lavorato duramente e con entusiasmo, grazie alla programmazione e all’organizzazione condivisa con il preparatore atletico Rossano Mastrodomenico, con Laura D’Amico allenatrice in seconda e con Marina Cecchini preparatrice dei portieri. Sono soddisfatta della consapevolezza che stiamo acquisendo, ma sappiamo che c’è ancora molto da lavorare… siamo solo all’inizio, anzi non abbiamo ancora iniziato!”.

Come si sono inseriti i nuovi innesti?

“La grande disponibilità del gruppo storico e della società, insieme all’impegno dei nuovi innesti, hanno creato sin da subito un gruppo coeso e affiatato, anche se a livello tattico non ci sono ancora i dovuti automatismi che consentono il salto di qualità. Ma sappiamo bene che quando si cambia molto c’è bisogno di tempo e ci stiamo impegnando al massimo affinché ciò avvenga”.

Il girone C presenta molte novità, che ne pensi?

“Il girone di quest’anno è composto da molte squadre rivoluzionate completamente, con l’aggiunta di due squadre di Ragusa che sono un po’ una ulteriore incognita per il girone del centro. Tutta la serie A2 è ovviamente direttamente coinvolta dall’introduzione della serie B nazionale prevista per la stagione futura, di conseguenza tutte le squadre si sono organizzate al meglio. Sarà sicuramente un campionato dove ogni partita dovrà essere considerata come una finale, in quanto ogni posizione della classifica potrebbe determinare una diversa categoria futura. Mi aspetto per questo un campionato avvincente, di livello e di spettacolo! In bocca al lupo a tutti!”.

Valentina Pochesci