Il ciclone Jessika Manieri si abbatte sul PalaFiom. Nella partita più attesa di questo sabato di Final Four di Coppa della Divisione, nel derby di Puglia che vale la finalissima è la numero dieci rosanero a prendersi tutta la scena con una prestazione totale, costante e letale in entrambe le fasi.
Quattro gol, giocate da applausi, recuperi difensivi straordinari. E’ lei a sbloccare la sfida, avventandosi sulla respinta corta di Margarito, ed è sempre lei, dopo le reti di Soldevilla e Siclari su rigore, a chiudere la partita, mostrando tutto il suo repertorio e risultando letale per le speranze rossoblu.
La Salinis accede così alla finale, fa suo il derby e da un segnale di forza importante a tutte le altre big del campionato. Questo gruppo, queste ragazze, non sono sazie di vittorie. Tutt’altro. Sono pronte a lottare, a sacrificarsi l’una per l’altra, a rincorrere ogni singolo pallone per ogni minuto effettivo.
Il Real Statte abbandona a testa altissima la competizione, mancando forse nel momento più atteso. Ci sarà modo per rifarsi, domenica prossima in campionato c’è un re-match che vale molto.
Ma a vincere in questo sabato di fine febbraio è tutto il futsal: un PalaFiom stracolmo, due tifoserie straordinarie e correttissime che hanno sostenuto le proprie giocatrici dall’inizio alla fine. Vince il tifo, vince il futsal, vince la Salinis. E domani ci sarà la finalissima.

Gabriele Pappolla