La Futsal Florentia comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive di Marta Rodriguez Aramendia. Classe ’93, la forte laterale spagnola viene dal Majadahonda dove, nelle ultime tre stagioni in Division de Honor, ha messo a segno 70 gol. Nonostante la sua giovane età, la Aramendia vanta già diverse chiamate in nazionale al fianco, quindi, delle grandi di questo sport. Senza troppi giri di parole, è lecito affermare che l’ormai ex giocatrice del Majadahonda rappresenti il futuro del futsal spagnolo, considerando il suo grande talento che potrà solo crescere col passare del tempo. Trattativa portata a termine dal DS Gisberto Muraglia già in quel di Madrid e perfezionata negli ultimi giorni.

Grande soddisfazione per il sodalizio fiorentino, capace di assicurarsi il talento indiscutibile della giocatrice madrileña. Seconda spagnola per la Futsal Florentia, quindi, dopo l’arrivo della valenciana Esther Laurí Castelló.
Grande voglia di iniziare la sua prima esperienza italiana per dare il suo contributo alla Florentia, le prime parole da toscana di Marta Rodriguez Aramendia non si fanno attendere: «Sono felicissima, a dir poco. È un cambio importante per la mia vita, sotto molti punti di vista, però affronto questa nuova sfida con voglia di far bene per mettermi subito a disposizione del club. In Spagna lascio molte cose: la squadra di tutta la mia vita, i miei amici, la mia famiglia – racconta Marta – ma al tempo stesso voglio subito entrare nel vivo di questa mia nuova esperienza e le sensazioni sono solo positive. Non vedo l’ora di conoscere le mie nuove compagne e iniziare a lavorare con loro. Darò il meglio di me per portare la squadra in alto. Forse qualche mese fa non avrei pensato di lasciare tutto qui in Spagna – confessa l’ex Majadahonda – però adesso ho solo una gran voglia di vivere questa esperienza e sono molto soddisfatta della decisione che ho preso». Una decisione presa in quel di Madrid con al suo fianco il DS Muraglia: «Conosco Gisberto da diverso tempo e questo, sinceramente, è stato molto importante nell’economia della mia scelta. Conoscerlo mi ha permesso di prendere la decisione con molta più fiducia. Questo, ovviamente, senza nulla togliere alla serietà di tutta la società. Tuttavia mi sto interfacciando con Gisberto e mi sta supportando in tutto, il suo appoggio per me è importante. Mi ha chiarito ogni dubbio, risposto ad ogni mia domanda e ha diradato le poche, in realtà, indecisioni che avevo quando mi ha prospettato la prima volta quest’esperienza. Ci tengo a ringraziarlo per tutto quello che sta facendo e grazie alla società per avermi voluta così tanto».

Eccole le parole del DS martinese Gisberto Muraglia: «Siamo estremamente felici e orgogliosi di poter contare su una giocatrice come Marta Rodriguez Aramendia. Senza troppi giri di parole, da qui a dieci anni almeno sarà tra le giocatrici più forti della Spagna, come dimostrano le diverse chiamate in nazionale che ha già al suo attivo. L’ho conosciuta la prima volta a Majadahonda qualche anno fa, dove la vidi all’opera: rimasi incantato dal suo talento. E quest’anno, nell’ultimo viaggio a Madrid fatto, ho voluto fortemente incontrarla per proporle i nostri obiettivi e la nostra programmazione. Il suo “sì” ci permette di alzare ulteriormente il livello della rosa, già competitivo anche prima. Mi preme ringraziare la società per lo straordinario lavoro fatto finora, non solo con Marta, ma in generale. Senza questo supporto niente sarebbe stato possibile, stiamo lavorando bene. Direi un fantastico lavoro di squadra. Posso lavorare con una tranquillità unica, quella che mi trasmette tutta la società. Tornando a Marta, invece, l’accogliamo a braccia aperte».

Ufficio Stampa