Si attende solo di entrare nel vivo. Alla fine, sarà breve il passo tra gli allenamenti e il giorno comunicato dalla federazione per scendere in campo, ufficialmente. Le ragazze del Civitavecchia Calcio a 5 sono pronte a indossare gli scarpini da gara e a correre sul campo. L’incubo del Covid-19 ha tolto qualche certezza non solo sotto l’aspetto sanitario, ma anche sulla presenza sugli spalti – è noto che l’ultimo Dpcm emanato dal governo ha ridotto ulteriormente il “tifo” -. Un ago della bilancia importante che toglierà supporto alle atlete in campo, ma se questo sarà il viatico alla normalità ben venga.

LA SITUAZIONE – Tornando alla parte strettamente tecnica, il 6 novembre è la data in cui tutto avrà inizio, ma già da qualche mese, sotto la guida di mister Fabrizio Nunzi, le ragazze si stanno preparando per la prima partita ufficiale dopo il lockdown. La scorsa stagione, bloccata improvvisamente esattamente all’inizio del girone di ritorno, avrebbe portato chissà quali soddisfazioni per una rosa molto forte, piazzata al terzo posto a un solo punto dalla seconda. Fare bene è l’obiettivo della squadra e di mister Nunzi. Nessuna aspettativa per questa stagione, solo tanta voglia di tornare a giocare a calcio a 5 e di non essere interrotti sul più bello.

La rosa: Claudia Amorosi, Simona Cesaretti, Cristina Dominici, Lucia Droghini, Alessandra Fati, Debora Fiore, Katia Frilicca, Irene Massai, Erika Maruzzella, Anna Romagnuolo, Asia Romagnuolo, Nicole Romitelli e Samanta Vitanza.

Sara Sansone
Ufficio Stampa Civitavecchia Calcio 1920