Entusiasmo e soddisfazione per un successo atteso e fortemente voluto da tutto l’ambiente. Con un netto 5-0 le ragazze del Civitanova Dream Futsal travolgono il Decima Sport, conquistando tre punti importantissimi ai fini della classifica.

La calcettista marchigiana Silvia Giosuè, nuovamente nel futsal femminile dopo un anno di stop, racconta la soddisfazione per la vittoria di domenica scorsa e invita le sue compagne a continuare su questa strada.

Silvia, un successo che mancava da tanto tempo…

“È stata una vittoria meritata e soprattutto voluta. Finalmente abbiamo trovato la concentrazione giusta e commesso pochi errori”.

Qual è la stata la chiave per uscire da questo momento negativo?

“È stato un periodo di crescita in cui abbiamo lavorato molto per correggere quegli errori che in diverse partite non ci hanno permesso di fare risultato. Dobbiamo assolutamente continuare così perché non siamo soddisfatte dei punti raccolti finora”.

Il tuo bilancio personale e collettivo su questa prima parte di stagione?

“Il mio bilancio personale è positivo, ma credo di poter ancora migliorare sotto certi aspetti. A livello collettivo, secondo me, i risultati ottenuti non sono proprio quelli che speravamo a inizio campionato; abbiamo perso punti importanti, ma anche la sconfitta è un modo per crescere e correggersi”.

Dopo un anno di stop hai deciso di rimetterti in gioco…

“Sapevo già di non aver appeso definitivamente le scarpette al chiodo e di poter dare ancora il mio contributo. Alla fine ho deciso di tornare e rimettermi in gioco in un gruppo che era quasi lo stesso di due anni fa. È stato un piacere aver ritrovato tutte”.

Sei tra le ragazze con più esperienza e un modello per molte delle tue compagne; cosa cerchi di trasmettere loro?

“La voglia di cercare di migliorarsi ogni giorno, di sentirsi soddisfatte del lavoro fatto e di non pensare mai di essere arrivate. Darsi sempre degli obiettivi, nel breve e nel lungo termine, cercando di raggiungerli. E vorrei trasmettere la voglia di sognare in grande perché il duro lavoro alla fine viene sempre premiato”.

Domenica un’altra gara molto importante, quella con il Dorica Torrette; che gara ti aspetti?

“Contro il Dorica Torrette, come contro tutte le altre avversarie, servirà molta concentrazione e voglia di portare a casa il risultato. Questo sarà lo spirito che avremo da qui in avanti”.

Marco De Santis