Delusione in casa Civitanova Dream Futsal. Le ragazze di mister Angeletti escono sconfitte dal match contro il Dorica Torrette mancando, oltre l’occasione di dare continuità al buon risultato ottenuto contro il Decima Sport, la possibilità di avvicinare la quarta piazza in campionato.

Proprio dai punti persi contro la squadra anconetana, siamo partiti nella nostra chiacchierata con il portiere rossoblu Cristina Romano.

C’è tanto rammarico perché era una gara abbordabile per le nostre qualità e assolutamente da vincere per il raggiungimento dei nostri obiettivi”.

Cristina, quindi secondo te cosa non ha funzionato?

Quello che ci è mancato anche nelle gare precedenti: il cinismo e la precisione sotto porta. Abbiamo disputato un discreto primo tempo dove, seppur sotto nel punteggio, siamo riuscite ad imporre il nostro gioco. Nella ripresa invece abbiamo cambiato approccio e siamo riuscite a recuperare il risultato ma a causa dell’ennesima disattenzione siamo state definitivamente punite”.

Dove pensi possiate migliorare per dare continuità ai risultati?

“Stiamo lavorando bene; siamo in una buona forma fisica e riusciamo anche a portare sul campo quello che proviamo settimanalmente. Ma dobbiamo migliorare l’aspetto mentale perché ci è mancata la concentrazione necessaria per fare il salto di qualità”.

Dove vedi il Civitanova da qui a fine stagione?

“Per scaramanzia non mi pronuncio più (ride, ndr). Scherzi a parte, penso che la squadra possa ambire a qualche posizione in più da qui al termine del campionato. È un obiettivo che possiamo e dobbiamo centrare”.

Prossima partita con il Firenze. Che Civitanova vedremo e che partita ti aspetti?

“Domenica scenderemo in campo consapevoli delle nostre capacità; cercheremo di replicare la partita contro il Decima in cui gli errori sono stati minimi e marginali. Non vogliamo più perdere punti preziosi per strada. Insomma, vedrete, un Civitanova che non molla”.

Marco De Santis