Si torna in campo dopo il turno di riposo. Il Civitanova Dream Futsal si prepara ad affrontare tra le mura amiche il Padova. L’obiettivo? Dare continuità ai risultati conseguiti in sette sfide finali che si preannunciano fondamentali per la compagine di mister Mirco Angeletti.

È proprio il tecnico delle marchigiane il protagonista di questa intervista a tutto tondo: il momento della squadra rossoblu, il prossimo match in programma domenica 24 Febbraio, passando per la crescita delle sue ragazze e la scelta della Divisione di rimandare la creazione della nuova Serie B per la stagione 2019/20. 

Mister, ci eravamo lasciati all’inizio del campionato; come sta la squadra e dove potete migliorare?

Ci manca un po’ di continuità nei risultati perché giochiamo un buon calcio ma dobbiamo sfruttare meglio le occasioni che creiamo ed esser più concentrati in fase difensiva. È arrivato il momento di dimostrare il nostro valore”.

Nell’ultima gara con il Sassoleone eravate in vantaggio fino a pochi secondi dalla fine per poi subire la rimonta avversaria. Che cosa è successo?

“La paura di non portare più a casa il risultato ha favorito la rimonta delle avversarie, non permettendoci di giocare come avevamo fatto nella prima frazione. Dobbiamo lavorare sulla mentalità e capire che nulla è scontato in questo gioco. Possiamo affermare che è stata la partita che più rispecchia l’andamento di questa stagione”.

Come giudica allora il percorso della squadra fin qui?

“In modo positivo; tutte le giocatrici sono cresciute e questa, per me ed il mio staff, è una vittoria che conferma il buon lavoro di questa stagione. La squadra ha imparato a gestire il gioco”.

Verso il Padova: una gara importante anche considerato anche l’equilibrio nel vostro girone…

Ci aspettano sei scontri diretti dove i punti valgono doppio. Può succedere di tutto: dalle stelle alle stalle in poche partite. Spero che questa circostanza aiuti a tenere alta la concentrazione delle ragazze”.

In settimana il Consiglio della Divisione ha optato per rimandare la creazione di una Serie B. Una decisione che riguarda anche voi che siete invischiati nella lotta playoff, che idea ti sei fatto?

“Sarà importante capire, il più presto possibile, quante squadre potranno accedere ai playoff. Questo passo indietro se è vero che, da un lato, preserva l’esistenza di un calcio a 5 regionale, dall’altro, crea confusione e mina i progetti e le motivazioni delle squadre che lottano per le zone alte della classifica”.

Un’ultima domanda mister: è una volata finale in campionato che vi vede ancora protagonisti, ma tu hai già iniziato a pensare al prossimo anno?

“Adesso bisogna concentrarsi solo sul finale di stagione, anche perché sono sempre stato abituato a discutere dei progetti futuri a fine stagione. Io dal canto mio posso dire che c’è la volontà di proseguire con il Civitanova Dream Futsal ma, ripeto, sono valutazioni che spettano alla società e da fare solo al termine del campionato”.

Marco De Santis