Domenica da dimenticare per il Civitanova Dream Futsal piegato da un Perugia corsaro che, con la convincente vittoria in terra marchigiana, ipoteca la salvezza e non fa altro che aggravare ancor di più la crisi di risultati delle rossoblu che mancano l’appuntamento con i tre punti addirittura da più di un mese. Testa ora al prossimo match: il derby con il FiberPasta Chiaravalle.

Per analizzare il momento della squadra di mister Angeletti abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Federica Marani.

Federica, partiamo dalla sconfitta nell’ultimo match…

“È stata una partita strana ma non abbiamo giocato così male; siamo state in grado di portare in campo un buon possesso palla e di creare diverse occasioni. Ci è mancata solo un po’ di cattiveria sotto porta come dimostra il risultato”

Un mese fa eravate a ridosso della zona playoff, poi il calo. Come ti spieghi questa flessione a livello di risultati?

“È difficile comprendere il motivo di questa involuzione e, noi in primis, siamo consapevoli che potevamo fare meglio. È vero che quest’anno abbiamo cambiato molto, ma questo non basta a giustificare i magri risultati. Abbiamo deluso le aspettative ma cerchiamo di rimanere positive e di dare il massimo per le restanti partite”.

In settimana è stato definitivamente confermato l’annullamento della Serie B; considerato che se fosse andata in porto sareste state direttamente interessate, tu che idea ti sei fatta?

“Ho accolto positivamente questa decisione perché ritengo che sia ancora troppo presto per il mondo del futsal femminile aggiungere una categoria semi professionistica, molte società ne avrebbero risentito”.

Adesso il derby con il Chiaravalle. Vincere è l’ultimo obiettivo stagionale anche per riscattare la sconfitta nel girone d’andata?

“Abbiamo usufruito della sosta per ricaricarci, soprattutto dopo gli ultimi risultati negativi. Il fatto poi che la prossima partita sia il derby è senz’altro positivo perché si tratta di un match diverso dagli altri, in grado di aggiungere ulteriori motivazioni. Il valore delle avversarie è indiscutibile ma cercheremo, seppur in parte, di riscattarci e chiudere il campionato in modo positivo”.

 Marco De Santis