Delusione, amarezza, rammarico. Queste le parole che forse meglio descrivono l’attuale stato d’animo delle ragazze di mister Angeletti che, dopo il netto successo contro il Padova, escono sconfitte dallo scontro diretto contro il Centrostorico Montesilvano mancando così l’occasione per dare continuità al buon risultato ottenuto contro le venete.

Ladyfutsal torna in casa Civitanova Dream Futsal e lo fa con un’intervista a Federica Di Buò, calcettista rossoblu, che ha così commentato la sconfitta contro le abruzzesi e il momento di forma della sua squadra.

Federica, partiamo dalla gara con il Centrostorico Montesilvano…

“Abbiamo sbagliato l’atteggiamento con cui siamo scese in campo: le avversarie sono state molto più determinate di noi nel cercare di portare a casa il risultato, mentre noi abbiamo dimostrato poca voglia di vincere nonostante si trattasse di uno scontro diretto. È qualcosa su cui dobbiamo crescere e migliorare, specialmente nelle gare giocate lontano dal nostro palazzetto”.

Quali sono ora le vostre prospettive per queste ultime gare, considerata questa sconfitta ed una classifica così corta?

“Domenica non siamo state in grado di cogliere una grande occasione e la classifica ora non è più così favorevole. In queste ultime partite dobbiamo cercare di raccogliere più punti possibili per riscattarci e soprattutto dimostrare che siamo una squadra con delle potenzialità, nonostante qualche volta queste siano rimaste inespresse”.

Si percepisce tanta delusione dalle tue parole, Federica…

“Potevamo fare meglio sia a livello personale che collettivo. È stata una stagione impegnativa in cui non siamo riuscite ad esser costanti e a dimostrare ciò che siamo veramente. C’è tanto rammarico perché abbiamo perso troppi punti per strada”.

Ora il Granzette per cercare di ritrovare da subito la vittoria ed il sorriso…

Sono un avversario tenace e molto valido ma noi, giocando anche in casa, dobbiamo cercare di fare qualcosa in più. Mi aspetto una gara molto combattuta”.