Non riesce il bis al Civitanova Dream Futsal che, dopo la vittoria ai danni del Firenze, si fa rimontare ed esce sconfitta per 4-3 dalla gara contro il Sassoleone 

Un’occasione persa per avvicinare la zona playoff ma anche “tanta amarezza per come è andata la partita”; così come racconta il capitano Michela Ciccioli, autrice della rete del momentaneo vantaggio per le marchigiane.  

Michela, una sconfitta dopo aver condotto per ampi tratti il match; cos’è successo? 

Non riusciamo a concretizzare tutte le occasioni che creiamo e paghiamo alcune disattenzioni in fase difensiva. Siamo migliorate molto nel gioco, ma dobbiamo esser più concentrate perché a causa di questi errori abbiamo perso diversi punti”. 

Hai comunque realizzato un gol; ti senti di condividerlo con qualcuno in particolare? 

Voglio dedicarlo alla squadra perché è ciò che conta di più”. 

Sei da qualche stagione al Civitanova e ne sei il capitano: come vivi questa responsabilità e che consigli cerchi di dare alle ragazze più giovani? 

“Questo è il secondo anno da capitano, anche se sono da diversi anni in questo gruppo. Si tratta di un compito non sempre facile ma che affronto cercando di aiutare le altre compagne e lottando insieme a loro. La rosa è composta da tante ragazze giovani ma sono sicura che, nonostante l’età, se continueranno ad allenarsi con il giusto impegno e con questa voglia di sacrificarsi si toglieranno grandi soddisfazioni.” 

Proprio in virtù della fascia: in che cosa dovete migliorare? 

“Siamo soddisfatte della nostra condizione fisica ma dobbiamo essere più concentrate e crescere sotto l’aspetto mentale”. 

Al rientro il Padova, un match fondamentale in ottica playoff; che prova ti aspetti dalla squadra? 

“Sarà una partita difficile; uno scontro diretto che entrambe le squadre vorranno vincere. Dobbiamo sfruttare il fatto di giocare in casa, anche perché da qui alla fine ci aspettano sette partite decisive e non possiamo permetterci di perdere punti”. 

Marco De Santis