È tempo di tornare in campo per il Civitanova Dream Futsal. Nelle marchigiane, dopo le due sconfitte consecutive, c’è voglia di immediato riscatto. L’occasione è delle più ghiotte: farlo dinanzi al CF Pelletterie, in un match difficile ma cui le ragazze di mister Angeletti non arriveranno di certo già sconfitte. D’altronde l’inaspettato e pirotecnico pareggio dell’andata ci ha insegnato che non esistono partite né risultati scontati.

La chiacchierata con Silvia Castelli non fa altro che confermare le intenzioni della banda rossoblu, oltre che fotografare il momento di forma della squadra.

Silvia, partiamo dall’ultimo match contro il Granzette; eravate in vantaggio di due reti ma poi siete state rimontate…

“Come spesso ci capita non siamo state in grado di chiudere la partita nonostante le tante occasioni. Siamo andate in difficoltà quando si sono schierate con il portiere di movimento e, causa la poca compattezza, abbiamo favorito la loro rimonta. È comunque un pareggio che, visto l’andamento della gara, ci va abbastanza stretto”.

A volte sembra come se la squadra avesse già staccato la spina. Tu che idea ti sei fatta di queste ultime gare e siete soddisfatte del percorso finora?

“Gli ultimi risultati sono lo specchio della nostra stagione: non siamo mai riuscite ad essere costanti nei risultati, mostrando un bel calcio ma perdendo tanti punti per strada. Quello che posso assicurare però è che nessuna di noi ha staccato la spina: ci sono ancora quattro partite e noi crediamo ancora nei nostri obiettivi”.

Adesso vi aspetta la capolista CF Pelletterie. Impossibile non ripensare al girone d’andata in cui sfioraste la vittoria…

“In quella partita abbiamo fatto tutto il possibile, meritando anche più di un pareggio. Domenica, invece, sarà tutta un’altra partita perché loro hanno già conquistato la promozione, ma noi non cambieremo di certo il modo in cui entrare in campo”.

Cosa dobbiamo aspettarci quindi Silvia in vista di domenica e, in generale, per questo finale di campionato?

Scenderemo in campo per vincere, come sempre, domenica e in tutte le partite che restano da qui alla fine della stagione. Gli obiettivi prefissati ad inizio anno potrebbero sembrare un po’ più lontani a questo punto, è vero, ma noi ancora ci crediamo e vogliamo toglierci qualche ulteriore soddisfazione”.