Sono stati mesi importanti per la città di Thiene, nonché per il calcio a 5: dall’unificazione della Thienese con il Luna Futsal, ha recentemente visto la luce il nuovo Città di Thiene. La società sta lavorando con entusiasmo alla prossima stagione sia per quanto riguarda il femminile, che disputerà il campionato di Serie A, sia per il maschile, promosso in B. Senza tralasciare il settore giovanile.

Noi di Ladyfutsal ne abbiamo parlato con Massimo Fontana, dirigente dell’ex Luna Futsal, principale artefice di questa storica fusione.

Massimo, come nasce il Città di Thiene?

“Thienese e Luna Futsal sono due società che operano a Thiene da anni ed era un peccato vederle procedere su due strade diverse. Abbiamo cercato di creare un’unica società per un’economia e dare spazio ai giovani, dando loro la possibilità di scegliere all’interno della stessa società, sia per quanto riguarda il maschile che il femminile”.

Un passo significativo per la vostra città…
“Sì, con questi numeri siamo diventati una realtà piuttosto importante, sia per il mondo sportivo del paese, sia per il futsal”.

I vostri obiettivi?

“Quest’anno sarà un anno di rodaggio: abbiamo messo insieme due realtà che hanno tipologie di gestione diverse, di cui una femminile e una maschile che fino a ieri militava nel regionale, quindi il nostro obiettivo per ora sarà procedere con i piedi di piombo e mantenere le rispettive categorie. E magari lanciare qualche giovane”.

Per quanto riguarda il femminile, come procede il mercato?

“Ci stiamo lavorando, la settimana prossima saremo in grado di fornire qualche nome. In questi ultimi tempi ci siamo concentrati principalmente sulla fase organizzativa. Ci sono delle conferme e delle trattative in corso, che a giorni renderemo note”.

Valentina Pochesci