Un solo risultato utile per continuare a rincorrere la salvezza diretta: la vittoria. Domenica, in occasione dell’ultima giornata d’andata, la Lux Chieti c5 affronterà tra le mura amiche il fanalino di coda Sidicina Cremisi, compagine affrontata già lo scorso anno nei playoff di Coppa Italia di Serie C. Le campane finora non hanno raccolto punti, ma nell’ultimo match prima della sosta hanno sfiorato l’impresa a Salerno. In settimana sono rientrate in gruppo le infortunate Cecilia Nobilio e Hilda Toth, reduci rispettivamente da una frattura dell’alluce e un risentimento muscolare, le cui condizioni saranno valutate questa sera, nell’ultima rifinitura, dal tecnico Valentina Maione.

BARBETTA – Sarà invece certamente della partita Cristina Barbetta, che dopo il lungo calvario iniziato proprio un anno fa con l’infortunio al ginocchio occorso durante le finali di Coppa, tornerà finalmente a calcare il campo da gioco. “È stato un percorso lungo e faticoso, in questi mesi mi sono allenata con impegno e dedizione per ristabilirmi pienamente e non vedo l’ora di tornare a indossare la maglia da gioco – racconta un’emozionata Cristina Barbetta -. Il gruppo e la società mi sono sempre stati vicini, affetto che nella prima parte di stagione ho sempre ricambiato seguendo le mie compagne ovunque, anche in trasferta. Ora voglio dare finalmente il mio contributo in campo, già da domenica, in una gara da non prendere sottogamba e la cui importanza è sotto gli occhi di tutti. Dobbiamo riavvicinarci allo Spartak, per cui abbiamo bisogno dei 3 punti”.


Ufficio Stampa Lux Chieti