La prima settimana di marzo ha portato in dote al futsal laziale una notizia che ha creato uno squarcio nel velo di incertezza sul futuro della stagione: la FIGC ha riconosciuto l’interesse nazionale dei campionati regionali di vertice e ha passato di nuovo la palla alla LND, la quale, una volta raccolte le adesioni dei club, dovrà esprimersi sui format da adottare. In attesa di ulteriori sviluppi, il movimento è in fermento: tra coloro che hanno dato l’ok a ripartire c’è Silviano Cascarini, desideroso di far scendere in campo la sua Littoriana ma, allo stesso tempo, consapevole che la strada verso il secondo restart è ancora lunga.

CASCARINI – “Sono sempre stato favorevole alla ripartenza, ma il silenzio dell’ultimo periodo mi continua a lasciare perplesso”, la premessa del massimo dirigente pontino, che poi spiega nel dettaglio i suoi dubbi. “Il Comitato forse non ha fatto bene i conti con le date e, soprattutto, con l’aumento dei casi di coronavirus, per non parlare delle maggiori restrizioni in vista sul territorio. In realtà, non credo che si riprenderà davvero: noi eravamo pronti a farlo in sicurezza, attuando anche i protocolli del nazionale a spese delle società, così, però, non avrebbe senso. Il rischio è di fermarsi di nuovo tra un mese, qualunque soluzione sulla formula, inoltre, non accontenterebbe mai tutti”. Cascarini focalizza l’attenzione sui problemi prettamente sportivi: “Dopo uno stop così lungo, molte squadre hanno perso elementi. Col passare del tempo, potrebbe verificarsi un’ulteriore riduzione degli organici per la paura del contagio”.

PRONTI – Comunque vada, la Littoriana ha lavorato giorno dopo giorno per farsi trovare pronta a qualsiasi eventualità: “Fino alla scorsa settimana abbiamo svolto le nostre sedute di allenamento individuali, ho sempre cercato di mettere a disposizione la struttura – prosegue il presidente -. Mister Grassia, Riondato e tutto lo staff sono stati sempre al mio fianco, senza mollare mai, per tenere unito il gruppo”. Il club pontino, dunque, non si tira indietro: “Siamo in grado di iniziare, pur consapevoli della possibilità di un altro stop improvviso. Io sostengo la ripartenza – sottolinea Cascarini -, ma non nascondo che mi sto concentrando sul costruire qualcosa di importante per la prossima stagione. Negli ultimi giorni siamo arrivati ad alcuni punti di svolta che aiuteranno la crescita del club nell’immediato futuro”.

Redazione