Inarrestabile WFC Grottaglie che espugna anche il campo del Castellammare (1-2): dopo essere passate in svantaggio le biancoazzurre pareggiano subito con Cardolini. Nella ripresa, molta combattuta, grazie a un’azione manovrata trovano il gol vittoria con Carrubba. Sulla sirena Trumino salverà il risultato parando un tiro libero.

ABATEMATTEO – Questo il commento del Presidente Cataldo Abatematteo: “È stata una partita combattuta che poteva finire anche in parità se non fosse per il grande intervento del nostro portiere Francesca Trumino che ha respinto un tiro libero a tre secondi dalla fine. Le ragazze, come al solito, sono riuscite a mettere in pratica quello che avevano preparato in settimana. Le ho viste in forma e per questo dobbiamo dare merito al nostro staff tecnico”. Il Castellammare. “È una formazione importante e con buone individualità: meriterebbe qualcosa in più in classifica. La dirigenza è stata molto cortese accompagnandoci in questa difficile trasferta. Li ringraziamo per la grande disponibilità e ospitalità”. La classifica. “Per quanto riguarda la classifica non la guardiamo. Cerchiamo di fare un passo alla volta e con umiltà i risultati arriveranno. In realtà non abbiamo ancora raggiunto il primo obiettivo stagionale che è quello della salvezza – sorride. Terremo le ragazze sempre sul pezzo cercando di far capire loro che il campionato è lungo e che non dobbiamo sottovalutare nessuno perché nessuno ci regalerà niente”. La ripresa. “Ora ci attenderà un’altra settimana di lavoro per preparare la prossima partita. Sono convinto che il tecnico Bommino sappia dare le giuste indicazioni alle ragazze. Non dobbiamo abbassare la guardia ma allo stesso tempo goderci questo momento con serenità. Questi risultati partono da lontano e sono frutto di tanti anni di lavoro”.

Alessio Petralla
Ufficio Stampa Woman Futsal Club Grottaglie