Massimiliano Ciaramitaro, direttore generale del Capena, ai microfoni di Luca Pellegrini.

Un campionato che è cominciato, anche se in modo spezzettato, molto bene: due vittorie su due incontri disputati, punteggio pieno, un inizio che possiamo ritenere soddisfacente?
Sì, un inizio soddisfacente, sono molto contento di come sono andare le prime partite. Purtroppo le altre non è stato possibile disputarle a causa di questo dannato Covid-19. È un campionato un po’ “falsato”, nel quale non si sa ogni domenica se sarà possibile giocare o meno. Lo dimostra ciò che è successo la scorsa settimana, dove la comunicazione che la gara non si sarebbe disputata ci è giunta solo sabato pomeriggio. Per quanto riguarda la squadra, comunque, sono molto soddisfatto dell’approccio delle ragazze.

Una squadra che stava dimostrando un grande stato di forma, fermata purtroppo da queste continue sospensioni. Domenica però dovremmo, ormai conviene parlare al condizionale, affrontare il Real Statte in Puglia: una trasferta insidiosa contro una compagine che ha disputato quattro partite ottenendo tre vittorie e una sola sconfitta contro il Falconara, che le ha vinte tutte ed è seconda solo a causa del punto di penalizzazione. Cosa ci puoi dire di questo impegno?
Sì, abbiamo la possibilità di agganciarle in classifica dato che ci separano tre punti. Il Real Statte è sicuramente una buona formazione, ma noi non siamo da meno: sono convinto che andremo giù con tutte le intenzioni di ottenere i tre punti, sento di sbilanciarmi. Le ragazze sono molto motivate per portare avanti un buon campionato.

A proposito delle ragazze: nonostante tutto abbiamo visto che a casa o in campo; Covid-19 o non Covid-19; in qualsiasi situazione riescono sempre a mantenere una professionalità esemplare e un grande attaccamento alla maglia.
Le ragazze sono sempre molto professionali. Vedo che gli allenamenti li fanno sempre al 100%, così come le partite dove forse danno addirittura qualcosa in più, anche per questo sono convinto che andremo a Taranto a fare risultato.

Usciamo un attimo fuori dal campo: abbiamo presentato la nuova vicepresidente Micaela Morara che ha annunciato di voler apportare nuovi progetti all’interno della società. Quali sono quindi i vostri piani per il futuro?
Guarda, dobbiamo ancora conoscerci bene con la nuova Vicepresidente. Sicuramente sarà un piacere parlare e discutere dei piani futuri: la nostra linea rimane quella di voler portare la squadra alla salvezza per questa stagione per poi tentare di fare un passo in più la prossima. Cercheremo di andare a migliorare la squadra e di fare meglio di quello che faremo quest’anno. Stagione che, a causa del Covid-19, è sicuramente molto atipica, ripeto, un po’ “falsato” perché non sapere quando giocare, quando recuperare le partite rinviate, se poi verranno disputate… rende tutto più incerto e difficile. Per il futuro, l’obiettivo generale è migliorare quello che verrà fatto in questa stagione in tutti gli ambiti possibili. Soprattutto la partenza, per il momento solo rinviata del settore giovanile e la conclusione delle pratiche burocratiche per il nuovo Centro Sportivo con il Palasport.

Parliamo proprio, ancora purtroppo, di questo Covid-19, sperando sempre di eliminare questo problema il prima possibile: è uscito un nuovo protocollo da parte della federazione, che cambia la tipologia dei tamponi da effettuare prima delle partite, consentendo alle società di svolgerli autonomamente. Sappiamo che ci sono state numerose e lunghe discussioni a riguardo tra le società, è stato raggiunto quindi un accordo che possa stare bene a tutti oppure no?
Per quanto riguarda il protocollo, noi come Città di Capena stiamo spendendo tante risorse economiche per i tamponi, nonostante adesso cambi la tipologia di quest’ultimo, la sostanza è sempre questa. Per quanto mi riguarda, penso che si potrebbe dare una grossa mano a tutte le società sotto questo aspetto, cosa che però non è mai arrivata. Almeno un rimborso da parte della Divisione per assicurarsi la sicurezza di tutte le atlete e gli addetti ai lavori solo ed esclusivamente per eseguire questi test, ma la sensazione è che non arrivi nulla almeno per il momento. Quindi, che dire, noi facciamo sempre tutti i test necessari prima delle partite, speriamo che presto diventi di fatto obbligatorio e che soprattutto l’organo di controllo sia adeguato. Dobbiamo cercare di mettere un punto a questa situazione perché andare in campo senza sapere se tutte le società facciano tutti i tamponi regolarmente resta un punto interrogativo molto grande, anche troppo.

Diventa poi pericoloso anche per tutti, considerando che il gruppo viaggia tutto insieme e rimane a contatto per tutta la giornata.
Esatto. Io sono sicuro per il nostro gruppo, ma non è detto che lo sia per il resto dei presenti, quanto possiamo andare avanti così? Non credo per molto. Al di là del nuovo protocollo vorrei capire chi sarà il controllore dei tamponi pre-gara fatti. Rimangono secondo me delle lacune anche con gli ultimi provvedimenti presi a riguardo.

Sì, anche a livello di tempistiche considerando che alcune comunicazioni arrivano anche il giorno prima della gara, costringendo a cambi di programma improvvisi e a disdire tutto ciò che la società aveva prenotato per affrontare la trasferta.
Anche questa è un’altra nota dolente: molto spesso quando si va in trasferta si prenota, per ipotesi, il pullman e l’albergo, o l’aereo e se la comunicazione che ci dice che la partita non si giocherà ci arriva il giorno prima bisogna annullare tutto. Per fortuna che nel nostro staff abbiamo dei team manager e un travel manager di primissimo livello e quindi gestiamo le situazioni con grande esperienza limitando i danni. Secondo me, non può essere così però finché le condizioni rimangono queste andiamo avanti così, non so per quanto però.

Torniamo a parlare di calcio a 5: qualche parola per i nostri tifosi che sperano di poter tornare a vedere le partite al palazzetto prima o poi?
Questa è una speranza che porto dentro, ovvero quella di vedere il palazzetto pieno il prima possibile. Comunque sia, ci possono seguire tutti dalla pagina Facebook di PMGSport Futsal che trasmette tutte le nostre partite, speriamo proprio a partire da quella di domenica contro lo Statte.

Ricordiamo che domenica alle ore 16 ci sarà il fischio d’inizio in Puglia di Real Statte-Città di Capena.

Luca Pellegrini
Ufficio Stampa Città di Capena