Pronostico rispettato al PalaRigopiano, dove il Montesilvano si aggiudica 3-1 gara-1 dei quarti di finale dei playoff scudetto a danno di un buon Città di Capena.

PRIMO TEMPO – Il punto cruciale del match è proprio l’inizio di gara, nel quale il Capena subisce due reti in rapida successione. Amparo firma la doppietta personale in meno tre minuti: la prima rete è frutto di una gran giocata della spagnola che lascia sul posto un’avversaria e buca D’Amelia con una conclusione sotto la traversa; il secondo gol invece vede il grande assist di Ortega che libera tutta sola la numero 7 tutta sola davanti la porta. L’inizio shock del Capena non promette niente di buono, tanto che poco dopo arriva anche il brutto infortunio di Fuhrmann a seguito di un durissimo scontro di gioco con un’avversaria, per l’argentina purtroppo la diagnosi è di frattura scomposta di tibia e perone. Col passare dei minuti comunque, le Leprotte prendono coraggio e cominciano a farsi vedere dalle parti di Sestari: ci provano prima Bea Martin e poi Neka da calcio da punizione senza trovare la via della rete. Il Montesilvano ci prova ancora con una scatenatissima Amparo, ma D’Amelia stavolta risponde con uno dei suoi numerosissimi interventi della serata. Il primo tempo finisce con un tentativo per parte: ci prova prima Neka, dopo un ottimo recupero di Masini, senza inquadrare lo specchio, poi Luciléia che invece sfiora la terza marcatura per il Montesilvano con una conclusione che colpisce la base del palo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa, ancora una volta il Capena si fa trovare impreparato alle prime battute: ne approfitta Luciléia che in diagonale trafigge D’Amelia per il 3-0. Nel resto della ripresa i ritmi si abbassano anche per la stanchezza accumulata, aumentano gli errori ambo le parti ma non mancano le occasioni: il Capena ci prova con una bella triangolazione tra Neka e Bea Martin, ma Sestari è reattiva e mette in calcio d’angolo. Dopo altre conclusioni che vedono protagonista anche D’Amelia con belle parate e uscite a terra, le Leprotte trovano il gol del 3-1: bella triangolazione ancora una volta delle biancorosse, questa volta le protagoniste sono Bea Martin e Benvenuto con la spagola che in diagonale batte Sestari. Mister Shindler (sostituito Roberto Chiesa per un problema personale) prova l’inserimento di Agnello come portiere di movimento nel finale, ma il risultato non cambia per nessuna delle due squadre. Primo round che quindi va meritatamente al Montesilvano, gara-2 che si giocherà al PalaPertini di Fiano Romano giovedì alle ore 20.

FUHRMANN – Il Città di Capena comunica che la giocatrice María Laura Fuhrmann ha subito, durante la gara di ieri, la rottura scomposta di tibia e perone. La giocatrice verrà operata al Sant’Andrea di Roma. Ringraziamo il signor Giovanni Troilo e l’Ospedale di Pescara che si è prodigato per portare i primi soccorsi alla nostra giocatrice e tutto il personale medico della struttura, prima del rientro nella Capitale. Allo stesso tempo vogliamo ringraziare il personale dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma per come ci ha accolto alle prime luci dell’alba prelevando la ragazza dal pullman della squadra in una non semplice manovra. Ci aspettavamo di concludere il nostro magnifico campionato in altro modo non certo con una immagine così brutta e cruda da vedere, visto che Laura e le nostre ragazze hanno dato grande prova di sé stesse per arrivare ai playoff scudetto meritando ben altre soddisfazioni. Ma siamo anche consapevoli che nelle difficoltà più dure da accettare vengono fuori le grandi personalità. Infine vorremmo ringraziare anche le tantissime persone che ci hanno mandato messaggi di affetto e vicinanza nei confronti di Laura. Siete stati tantissimi. Forza Lau non si molla un centimetro, come solo tu sai fare.

Luca Pellegrini
Ufficio Stampa Città di Capena
*foto: Luca Pagliaricci