Il Presidente Basile esterna un certo dispiacere per la questione abbonamenti, infatti alla data odierna dei 150 abbonamenti della scorsa stagione solo 32 sono stati rinnovati. “Ci aspettavamo molto di più anche in virtù della grande pressione ricevuta durante i mesi passati, i tifosi ci invogliavano a tenere duro e a non mollare nonostante le difficoltà”. Ai tifosi chiediamo di continuare con noi in questo progetto abbonandosi. Il prezzo dell abbonamento tiene in considerazione le partite del girone unico quindi 16; molte di più rispetto allo scorso campionato.
Si passa poi a parlare della situazione col comune e anche qui il presidente Basile appare sconcertato dall atteggiamento tenuto dagli stessi. Un comune che sembra latitante. “Ci avevano promesso l uso del palazzetto Di Vittorio in modo gratuito, non solo non è stato così,si pretende il pagamento della cifra alla scadenza in modo assoluto e tassativo, senza alcuna agevolazione. Quanto agli sponsor proposti dal comune per i quali erano state fatte molte, ma molte promesse al momento non sono state onorate”. I responsabili di Palazzo Spada sono stati molto disponibilI nei mesi scorsi salvo poi volatilizzarsi nel momento in cui, riconfermata la rosa c era bisogno di sostegno reale. Sembra un copione che si ripete invariato, come già successo negli anni precedenti. Perché la squadra continui ad essere competitiva e il progetto sia durevole nel tempo, occorre l aiuto concreto delle istituzioni; nello specifico dell impegno del comune di Terni, che tenga fede agli impegni presi; sostenendo un eccellenza sportiva. Diversamente diventa difficile mantenere ai massimi livelli la squadra,iscriversi al campionato mantenendo invariata la rosa ha richiesto un impegno e uno sforzo anche economico che forse sfugge ai più, ed è stato fatto in virtù della passione che i tifosi hanno per la squadra e per la città. Infine Raffaele Basile torna a parlare di abbonamenti e dice: ” Per agevolare la grande tifoseria ternana é possibile fare il mini abbonamento ad 8 partite”.