Altro filotto della Royal Team Lamezia che dopo Caserta si ripete nel derby contro la Sangiovannese. Con questa vittoria, per 8-0, la formazione lametina balza momentaneamente in testa alla classifica scavalcando l’Irpinia e domenica prossima scontro diretto con la Wolves Napoli al secondo posto in classifica in coabitazione proprio con l’Irpinia e il Grottaglie.

LA GARA – La formazione di Moreno Giorgi non fa sconti e gioca una partita vera, piena di ritmo, mostrando di attraversare un buon periodo di forma. Nonostante l’assenza di Martinez, tenuta ancora precauzionalmente in panchina, le biancoverdi mostrano di aver assimilato schemi e credo di mister Giorgi che effettua anche diverse rotazioni per saggiare le risposte di tutte le ragazze a disposizione non disdegnando neanche il quinto di movimento in vista di gare più opportune. La Royal va in campo con Fakaros tra i pali, Calendi, De Sarro, Ferreira e Marin di movimento a cui risponde la Sangiovannese con Dragan tra i pali, Perrucci, Audia, Dardano e Muci di movimento.

PRIMO TEMPO – Parte subito forte la formazione lametina che va all’assalto della porta avversaria e dopo meno di quattro minuti è già sul 2-0 con diverse altre opportunità sprecate. Dopo 03’25” sullo schema di un calcio di punizione Calendi tocca un tiro calciato da Ferreira per il vantaggio delle royaline. Quindici secondi dopo e Marin a raddoppiare appoggiando in rete un assist di Ferreira. Nel frattempo era iniziato lo show di Dragan che ha consentito alla sua squadra di evitare una goleada ben più pesante. L’estremo Sangiovannese ha mostrato di essere sempre pronta e reattiva e si è opposta alla grande alle tante conclusioni delle biancoverdi. Dopo 05’10” siamo già sul 3-0 con Capuano che devia sottoporta un tiro di Calendi. L’assalto delle lametine è costane e solo poche volte le ospiti riescono e venire fuori dalla propria metà campo per impensierire Fakaros che non si lascia sorprendere nemmeno dai tiri dalla propria porta della Dragan. Negli ultimi 5’ altre due reti; la prima di Ferreira che salta in slalom le avversarie e batte Dragan in uscita, la seconda di Calendi che servita davanti all’estremo ospite non perdona.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa continua lo show della Dragan che nega ripetutamente il gol alla lametine ma deve capitolare altre tre volte. Dopo 04’05” Marin chiude una ripartenza da manuale e 50” dopo è De Sarro ad andare in rete con un tiro che incoccia la base del palo e si insacca nonostante il tentativo del portiere ospite. A chiudere la contesa la doppietta personale di De Sarro che dopo 15’09” chiude un’altra ripartenza con assist della Marin. Per le ospiti una grande occasione che non viene concretizzata per l’uscita oltre la propria tre quarti dalla Toledo, subentrata nella ripresa a Fakaros, che con i piedi respinge una buona ripartenza ospite. A fine gara Calendi premiata come migliore in campo della Royal, mentre sull’altra sponda encomio al portiere Dragan. Premio a Ferreira e Capuano per le due reti più belle della gara.

Ufficio Stampa Royal Team Lamezia