Al PalaFiom di Taranto, davanti a circa 200 spettatori, va in scena uno dei match più belli del futsal femminile. Le ioniche hanno dovuto fare i conti con le assenze: Giliberto e D’Amico erano ferme ai box. L’ultima è stata convocata, ma era comunque indisponibile. In rete per le ragazze di Liotino sono andate Ramos, Sommese, Diaz e Calderon nel 4-4 maturato contro il Molfetta.

PRIMO TEMPO – Il Taranto parte molto più determinata e appena due minuti dall’inizio della contesa si porta avanti: Caciorgna, dopo aver battuto un angolo conclude verso la porta, la sfera sbatte sulla schiena di Ramos e finisce in fondo al sacco. Le rossoblù sono padrone del gioco, si difendono con ordine e ripartono creando molti pericoli alla retroguardia biancorossa. Al 10’ Diaz recupera palla e serve Sommese, che non sbaglia e porta il risultato sul due a zero. Le rossoblù continuano a spingere e trovano la marcatura del tre a zero: Diaz al 12’ parte dalla sua area di rigore, si fa tutto il campo e con un preciso destro batte Liuzzo. Il Molfetta reagisce mettendo il quinto di movimento e a pochi secondi dalla sirena di metà gara trova la rete: Matijevic dopo una serie di rimpalli è lesta nel trovare la zampata vincente.

SECONDO TEMPO – La ripresa vede le biancorosse determinate a recuperare lo svantaggio. Dopo appena due minuti Mezzatesta su calcio d’angolo porta il risultato sul tre a due. Il Taranto reagisce creando azioni pericolose con Liuzzo che risponde sempre presente. Il Molfetta trova il pari all’ottavo minuto, anche in questo caso la croata sfrutta una serie di rimpalli e deposita in rete. Le due squadre si affrontano a viso aperto, dando vita a un match bellissimo. All’11’ Ribereite viene espulsa per doppia ammonizione, ma Taranto non riesce a sfruttare questa occasione. Il nuovo vantaggio rossoblù però arriva al 17’, Sommese calcia sul secondo palo dove è ben appostata Calderon che non sbaglia. Nemmeno il tempo di godersi il vantaggio che il Molfetta la pareggia dieci secondi dopo con il quinto di movimento e ancora con Matijevic. Dopo alcune importanti parate di Cordaro, l’occasione per vincerla capita sui piedi delle ioniche: Calderon recupera palla e con Ramos si presenta davanti a Liuzzo con un due contro zero. L’argentina serve la brasiliana che però si fa ribattere la sua conclusione da Liuzzo e dal palo. La sfida termina così, tra gli applausi del pubblico per la buona mole di gioco espressa dalle due squadre. Domenica prossima per il Città di Taranto ci sarà la trasferta di Fondi.


Cosimo Lenti
Ufficio Stampa e Comunicazione Corim Città di Taranto