Dopo il pokerissimo interno alla VIP Tombolo, la Futsal Femminile Cagliari riparte dalla Sicilia: domani, ore 20.30, anticipo contro la Virtus Ragusa. Alla vigilia del match, abbiamo raccolto le dichiarazioni di Sabrina Marchese.

Allora Sabrina, domenica scorsa una grande vittoria contro il Tombolo…

“Domenica dovevamo “solo” dimostrare a noi stesse che quando vogliamo sappiamo essere una squadra vincente e convincente! Abbiamo iniziato con la marcia giusta, perciò è subentrato il divertimento alla paura di dover fare risultato. È sempre bello giocare tra le mura amiche, e regalare una vittoria a chi ci sostiene costantemente”.

Guardando all’andamento del vostro campionato, vi è mancata forse un po’ di continuità: siete sulla strada giusta o c’è ancora qualcosa da rivedere?

“La continuità è da sempre l’avversaria più ostica da affrontare durante un campionato, soprattutto se si è, come noi, una squadra molto mutata rispetto all’anno precedente. È difficile procedere con costanza, soprattutto perché, a mio parere, quest’anno siamo davanti a un campionato davvero molto equilibrato. Ma tolti gli elogi all’avversario, noi abbiamo sempre l’onere di lavorare per migliorarci. C’è sempre qualcosa da fare! Non stiamo ancora dimostrando le piene potenzialità di questo team: abbiamo ampi margini di miglioramento, soprattutto come intesa collettiva. Ma ce la stiamo mettendo tutta, quello sì”.

Domani anticipo a Ragusa. Che avversario affronterete?

“Quest’anticipo sarà una battaglia. Il Ragusa è un avversario che vende cara la pelle, combattivo e determinato. Dovremo impegnarci molto per portare a casa il risultato, ma ho fiducia nella mia squadra: conosco la sua fame di vittoria”.

Valentina Pochesci