Una grande Futsal Femminile Cagliari domenica scorsa ha battuto per 6-0 la Florentia. Un risultato che dà ulteriori conferme alle rossoblù, che nella prossima giornata sfideranno l’Italcave Real Statte. In attesa del big match, conosciamo meglio il portiere classe 2000 Eleonora Muggironi, arrivata quest’estate alla corte di mister Ordas. La storia di Eleonora con il futsal, pensate, è iniziata appena un anno fa…

Ciao Eleonora! Una bellissima vittoria domenica: che Cagliari hai visto in campo?

“Ho visto la mia squadra giocare con molta più sicurezza, e mettere in pratica tutto quello che abbiamo provato durante gli allenamenti”.

Parliamo un po’ di te. Arrivi dalla lombarda SferAlpina: com’è avvenuto il tuo passaggio ai colori rossoblù?

“Avevo in programma di spostarmi a Cagliari per l’università ed ero alla ricerca di una squadra. Ho conosciuto capitan Cuccu, e dopo aver fatto un paio di ‘partite-provino’ mi hanno adottato nella loro famiglia”.

Com’è nata la tua passione per questo sport?

“Il mio amore per il futsal è nato per caso. Io ho sempre giocato a calcetto in oratorio con i ragazzi del paese, perché squadre femminili non ce ne erano, e mi hanno sempre messo in porta. Poi lo scorso anno vicino casa è nata la mia ex società e ho colto la palla al balzo. A dicembre la convocazione in Rappresentativa, ad aprile il Torneo delle regioni e ad agosto la Serie A!”.

Tutto estremamente rapido. Oggi cosa provi a far parte di una squadra di A?

“È un sogno che si avvera, ma non è un punto di arrivo per me: è un punto di partenza”.

Dalla Lombardia alla Sardegna: è un gran cambiamento…

“Mi trovo benissimo, qui c’è molto più caldo! Scherzi a parte, mi sento a casa, non solo perché sono per metà sarda, ma perché la città e le persone sono molto ospitali”.

Hai un desiderio per questa stagione, Eleonora?

“Mi auguro di continuare a migliorare, e di farmi trovare pronta se mai dovesse presentarsi l’occasione”.

Valentina Pochesci