La prima gara del 2022 non ha sorriso alla BRC 1996, che tra le mura amiche del PalaFonte ha rimediato un kappaò per 3-1 contro l’ostica Jasnagora. Seppur il team guidato da Susanna Bianchi sia dunque rimasto fermo a quota 10 punti nel girone B della Serie A2 femminile, la prova palesata dalle stesse capitoline nei confronti delle sarde può considerarsi tutt’altro che negativa.

DI PIERRO – “Nonostante la sconfitta, la squadra ha giocato una buona partita”, esordisce così Angelica Di Pierro, consapevole che il match disputato domenica scorsa rappresenta un’ottima base di partenza sulla quale prepararsi al meglio in vista del derby contro La Coccinella: “Cercheremo di portare in campo la stessa voglia e determinazione che prima o poi ci premieranno”. L’estremo difensore, al pari delle sue compagne, sa che il peggio ormai è alle spalle: “Abbiamo avuto qualche infortunio e defezioni impreviste nella prima parte del campionato – spiega l’ex Best -, ma siamo unite e vogliamo mettere in difficoltà qualunque nostra avversaria”. Di Pierro, del resto, è pronta a offrire tutto il suo contributo per la BRC, una società nella quale non poteva che ambientarsi a meraviglia: “Ho trovato un bellissimo clima – chiosa il portiere -. Dirigenza e staff sempre attenti e disponibili, e un gruppo, seppur in gran parte nuovo, già da subito affiatato”. Cosa voler di meglio?

Alessandro Cappellacci