Non vedevamo l’ora di gustarci l’avvio del nuovo anno sportivo. Fra tutti però c’è chi questo inizio di stagione lo ricorderà in modo particolare; parliamo di Fabiana Vattone del BRC Balduina che domenica scorsa, in casa della Virtus Ciampino, ha calcato per la prima volta i palcoscenici della Serie A2.

Fabiana, partiamo dal tuo esordio: cosa hai provato?
“Aspettavo questo momento da tanto tempo. È stata un’emozione unica capace di ripagare tutti gli sforzi profusi in questi anni, un momento che vorrei condividere con tutte le società che hanno creduto in me e che mi hanno permesso di arrivare fin qui, in primis con la squadra della mia città, l’attuale Coccinella, grazie alla quale ho avuto l’occasione di affacciarmi al mondo del futsal”

Avevi tante proposte, perché hai scelto questa piazza?
“La costanza con la quale la società mi ha cercata e voluta mi ha spinta a scegliere il BRC. È stata anche una scelta personale perché avevo tanta voglia di misurarmi in una realtà differente. Ad oggi posso dire comunque che, considerato anche il modo in cui il gruppo mi ha accolta ed clima che ho trovato, sono convinta che questa sia stata la scelta migliore per me”

Debutto con vittoria: 3-1 ai danni della Virtus Ciampino, te lo aspettavi?
“Ci eravamo immaginate una gara combattuta e così è stato. Parliamo di un’avversaria, la Virtus Ciampino, che l’anno scorso ha disputato un ottimo campionato e di un gruppo che gioca insieme da diverse stagioni. Noi invece siamo una squadra assemblata soltanto da pochi mesi e il fatto di aver avuto poco tempo a disposizione per assimilare e portare in campo ciò che ci chiede il mister poteva esser l’insidia maggiore. La vittoria sotto questo punto di vista non fa altro che aumentare la consapevolezza nei nostri mezzi e darci fiducia per il proseguo della stagione”

Domenica prossima la Coppa d’Oro Cerveteri: che sfida sarà?
“Una gara che ci permetterà di capire ancor meglio il nostro reale valore e cosa possiamo ambire in questa stagione. Peraltro, credo che si tratti di una delle squadre favorite alla vittoria del girone tanto più dopo il netto successo riportato nella partita precedente contro il Frosinone. Noi però, dal canto nostro, siamo altrettanto cariche e consapevoli che, se giochiamo da squadra, non dobbiamo temere nessuno”.

Marco De Santis