Continua a vincere e a far divertire il BRC Balduina. Dopo il successo esterno di domenica scorsa contro il PMB Roma, le ragazze di mister Bianchi hanno travolto il Frosinone con un netto 7-1 e, complice il passo falso della Coppa D’Oro, hanno agganciato proprio le cerveterine al secondo posto del girone C.

Abbiamo parlato di questo splendido momento con Carolina Orsi, bomber rossoblù che, di ritorno dall’avventura con la Nazionale italiana di padel, non ha perso tempo per tornare a fare quello che le riesce meglio: segnare.

Carolina, un bel successo contro il Frosinone: che gara è stata?
“Ci aspettavamo un match combattuto e un avversario ostico con giocatrici di livello ed esperienza, nonostante i pochi punti raccolti. E così è stato; dopo aver trovato il vantaggio, abbiamo subito la loro pressione e il gol del pareggio grazie ad una bella azione corale. Devo dire però che il discorso del mister all’intervallo e la loro rete, poi, sono serviti per tirar fuori la giusta grinta e portare a casa questi tre punti”

Altri quattro gol che ti portano in vetta alla classifica dei capocannonieri: quanto sei soddisfatta?

“È una bella soddisfazione ma la squadra viene prima di tutto e, ci tengo a dire, se sono lassù è grazie alle mie compagne. Il bello di una squadra è proprio questo: poter segnare per poi andare ad abbracciare le altre ragazze. Peraltro sono molto contenta che Natascia (Bucchi, ndr) sia riuscita a segnare; non sta giocando molto però merita davvero questa gioia personale”

Un risultato che vi consacra come la seconda forza del girone, anche se insieme ad altre squadre, te lo aspettavi?
“Devo dire che si tratta di un campionato abbastanza equilibrato. Mi hanno stupito le siciliane e penso non sia il caso di sottovalutarle. È presto per fare delle valutazioni, ma sono molto soddisfatta e sinceramente non pensavo in una partenza così positiva. Ripeto: si tratta soltanto dell’inizio ma siamo contente, tanto più perché è arrivata anche la prima vittoria casalinga in questo campionato”

Non solo futsal per te, il tennis e anche il padel …
“Si! Sono tornata da poco dal Paraguay dove abbiamo disputato il Mondiale di padel con la Nazionale italiana e per questo non ho potuto disputare alcune partite con il club. Ma non importa; le ragazze, anche senza di me, hanno conquistato una grande vittoria in Coppa Italia contro la Virtus Ciampino e di questo sono davvero soddisfatta; è la dimostrazione che la vittoria è sempre della squadra e mai di una persona sola. Siamo tutte importanti!”

Sei arrivata nel futsal grazie a Luca Piattoli; ora con Susanna Bianchi come ti trovi?
“Sono nata e cresciuta con Luca che per me, a livello di futsal, è come un padre, quindi sento un po’ la sua mancanza. Però mi piacciono le novità e con Susanna, anche se si tratta di un’allenatrice un po’ diversa, lavoro molto bene; una persona convinta e tenace con la quale sto avendo la possibilità di migliorare tanto, sia a livello fisico che sul piano dell’aggressività”

Nei tuoi sogni personali rientra anche l’esordio in Nazionale; ci pensi mai?
“Si, per un’atleta è sicuramente l’obiettivo più grande, tanto più considerato che ho già fatto parte della Nazionale di padel e, forse, il fatto di indossare i colori azzurri per due federazioni differenti costituirebbe un nuovo piccolo record. Devo esser onesta però: probabilmente il fatto di giocare in Serie A2 e, quindi, non a livello professionistico rende una mia convocazione difficile ma spero comunque, un giorno, di poter coronare questo sogno”.

Marco De Santis