Dopo il Praeneste, arriva la Woman Napoli. In casa la BRC 1996 dovrà farsi valere ancor di più contro un’avversaria che, senza mezzi termini, mister Susanna Bianchi erige a formazione più accreditata per la vittoria nel Girone C. Ma ora, dopo le riflessioni della settimana, è arrivato il momento di lasciar nuovamente la parola al campo…
Quanto vi sta stretta la sconfitta con il Real Praeneste e cosa portate di buono da questo match?
“Ci sta stretta nella misura in cui sappiamo di poter essere migliori di quello che abbiamo dimostrato; pur mancando di alcune pedine fondamentali la nostra prestazione non ha giustificazioni. Quando perdi come abbiamo perso domenica fai della riflessioni critiche su momenti e situazioni di gioco che devi correggere”
Arriva a farvi visita nella prima in casa una formazione che al debutto è andata molto bene ovvero il Napoli. Temi l’entusiasmo della Formazione partenopea? Avrai sicuramente studiato l’avversario, quali sono a tuo parere i suoi maggiori punti di forza?
“Non temo il loro entusiasmo ma le loro individualità, che gli permettono di sviluppare un gran gioco e, da come ho visto, sono la formazione più accreditata per vincere il campionato”
Con quale approccio affrontare questa gara?
“Quest’anno dobbiamo ancora lavorare molto per essere al top ed abbiamo bisogno di tempo affinché le nuove che fanno parte della rosa trovino il passo del nazionale. Faremo la nostra partita come sempre, in un’ottica di graduale crescita”.